Comacchio e Lidi

Contatori e tubi a rischio gelo, come proteggerli

Contatori e tubi a rischio gelo, come proteggerli
I Giorni della Merla, non particolarmente rigidi nella nostra zona (a dire il vero), potrebbero mettere a dura prova i nostri impianti idraulici, le tubature che corrono da casa al contatore restando per gran parte esposti alle temperature rigide.
Alcuni accorgimenti sempre validi potrebbero evitarci problemi e prevenire per tempo danni all’impianto. Il rischio principale è quello che l’acqua, scorrendo nelle tubature e le danneggia perchè ghiacciandosi aumenta il suo volume. Ce ne accorgiamo quando non scorre più acqua dai nostri rubinetti. 

Nulla di irrimediabile, se non siamo alle prese con una ondata di gelo polare si può aspettare che la temperatura esterna risalga nelle ore centrali della giornata, oppure intervenire sghiacciando il tubo con dell’acqua calda. 

L’utente è responsabile della corretta custodia del contatore e dunque ha l’interesse di evitare ripercussioni del gelo sui contatori e sull’impianto privato. Se il contatore è in nicchia a parete in locali non riscaldati, è consigliato rivestire le pareti interne dell’alloggiamento, compreso lo sportello, con un pannello di poliuretano o polistirolo (con spessore di almeno 3 centimetri). Lo stesso vale in caso di contatore alloggiato in un pozzetto: meglio poliuretano e polistirolo, sconsigliato invece l’utilizzo di stracci o lana di vetro in quanto, assorbendo acqua, possono peggiorare la situazione. Qualsiasi protezione inoltre deve lasciare libero (scoperto) il quadrante delle cifre per consentirne la lettura.

E se la casa è disabitata? Le tubature inutilizzate sono le più esposte al rischio gelo e conseguente rottura. In questi casi la soluzione migliore è quella di chiudere le valvole e svuotare completamente le tubature in modo da evitare il problema delle tubature gelate. 

In caso di rottura dovuta al gelo sarà necessario contattare subito il servizio guasti per richiederne la sostituzione.

Condividi su:

Altre notizie: