Comacchio e Lidi

Green Economy, UniFe ne sa qualcosa

Green Economy, UniFe ne sa qualcosa
Dopo avervi raccontato della possibilità per i nostri bambini e ragazzi di cimentarsi, anche nella vicina Ferrara, con le lezioni universitarie della UniJunior, torniamo in terra estense per scoprire insieme a voi uno dei più interessanti percorsi di studio proposti dall’Università cittadina, Unife

Fin dal 2015, tra i corsi inseriti nell’offerta formativa dell’ateneo ne troviamo uno biennale, magistrale, utile a formare i nuovi professionisti della green economy. Manager, consulenti, progettisti ed esperti di diritto ambientale.
Per l’anno accademico 2018/2019, questo percorso denominato ‘Green Economy and Sustainability’ è uno dei due previsti nel corso di studi internazionale in ‘Economics Management and Policies for Global Challenges’, coordinato dalla professoressa Simonetta Renga. 

Tramite insegnamenti completamente in lingua inglese, il corso fornisce agli studenti le competenze interdisciplinari utili ad affrontare le questioni relative all'economia verde e allo sviluppo sostenibile. Non mancano riferimenti alle problematiche impegnative in materia di politica ecologica, economia ambientale, diritto ambientale, econometria e metodi di ricerca. E ancora, innovazioni tecnologiche, politiche ambientali, conseguenze dei cambiamenti climatici e nuove abitudini di consumo

Una degli aspetti più interessanti di questo percorso di formazione è quello relativo alle opportunità occupazionali. Gli studenti iscritti infatti avranno la possibilità, unica in Italia, di poter avere accesso al P.I.L. (Percorso di Inserimento Lavorativo), un progetto che integra istruzione, formazione e lavoro, nello specifico un percorso di accompagnamento al mercato del lavoro della durata complessiva di circa 18 mesi, da svolgersi all’interno di imprese, di amministrazioni pubbliche o istituzioni internazionali

Ed a proposito di lavoro, non si può fare a meno di considerare che sia nei settori tradizionali che sulle nuove frontiere, saranno sempre più centrali i profili "green". Come ha rivelato un’analisi di scenario sui ‘green jobs’ nel 2016, quelli che stiamo vivendo sono gli anni in cui il settore in questione assorbirà oltre 1 milione di nuovi occupati. Si tratta di trend in veloce crescita determinato dall’aumento dei settori green da una parte e dall’aumento delle competenze green nei settori tradizionali. Tra i settori economici più coinvolti da questa ventata green ci sono i servizi avanzati di supporto alle imprese, i servizi formativi, l’agricoltura e la pesca, le costruzioni, i trasporti e le public utilities (energia, gas, acqua e ambiente).



Condividi su:

Altre notizie: