Comacchio e Lidi

La liberazione delle anguille in mare - IL VIDEO

Il Parco del Delta del Po, attraverso il suo canale Youtube, ci regala le suggestive immagini girate con un drone in occasione della liberazione dei circa 200 esemplari di anguille alla foce del Canale Logonovo a Lido degli Estensi. 

Si tratta di un rituale antico, un avvenimento annuale necessario per favorire la riproduzione delle anguille di Valle: la liberazione di una parte degli esemplari, catturati secondo il tradizionale metodo del lavoriero a Stazione Foce, presso Comacchio, vuole agevolare la migrazione verso il Mar dei Sargassi di questo pesce molto particolare, che percorre miglia di chilometri per potersi riprodurre e che successivamente riprende la strada inversa, per raggiungere di nuovo le acque interne risalendo fiumi e canali.

Le anguille che vengono liberate hanno un’età compresa tra i sei e i nove anni, un’età relativamente giovane, in cui, questi esemplari, ancora forti e vitali per compiere la traversata, possono raggiungere con successo la destinazione del viaggio.
Si tratta di una misura specifica di conservazione che prevede la liberazione di uno stock sessualmente maturo per il ritorno al Mar dei Sargassi. 

Quest’operazione testimonia i frutti importanti di una buona collaborazione tra Enti che risulta ormai salda e duratura. Oltre al Comune di Comacchio e al Parco Delta del Po, vi sono molti organismi che a livello Regionale voglio valorizzare questa tradizione e ne riconoscono il valore scientifico oltre che culturale. 

Condividi su:

Altre notizie: