Delta

Il presepe a grandezza naturale di Caprile, vent'anni di meraviglia

Il presepe a grandezza naturale di Caprile, vent
Natale non sarebbe Natale, nel codigorese, senza il presepe di Caprile, la rappresentazione a grandezza naturale che da anni lascia a bocca aperta grandi e piccini per la minuziosa cura dei dettagli e per la ricostruzione realistica della natività. Realizzato dall’Associazione ‘Valieri’ (che è il nome dialettale della frazione di Caprile), il presepe gigante è uno degli undici presepi allestiti tra strade, piazze e chiese del codigorese, da Mezzogoro a Pontemaodino, da Pontelangorino a Torbiera. 

Quello di Caprile è certamente tra i più particolari, allestito nella piazzetta della frazione (segui la nostra MAPPA in fondo all'articolo), accanto alla chiesa dell’Immacolata Concezione su una superficie di oltre 600 metri quadrati

Siamo partiti vent’anni fa con un allestimento molto più ridotto, due o tre capanne e niente di più. Man mano ci siamo allargati e abbiamo arricchito la scena. Oggi – racconta il presidente dell’Associazione Valieri Mirco Pregnolato – abbiamo una trentina di personaggi. Il merito è dei nostri volontari: circa sei persone ci lavorano da ottobre, per inaugurare poi l’8 dicembre un allestimento ogni volta rinnovato in qualche dettaglio o nelle posizioni delle statue, del laghetto o delle attrezzature”.

Tanti i ‘turisti’ che soprattutto nei giorni festivi passano in visita. “Bene o male, anche chi lo ha già visto torna a farci visita, ed è sempre un piacere accogliere vecchi e nuovi visitatori”. Lo si può fare fino al 6 gennaio, il giorno in cui l’Associazione Valieri festeggerà l’Epifania, come da tradizione, con il rogo della ‘vecchia’ proprio a due passi dal presepe.

Quella del 6 gennaio è una delle diverse iniziative che l’associazione no profit promuove nel corso dell’intero anno, allo scopo di tenere viva la piccola frazione codigorese, in qualsiasi stagione.

Leggi anche:
Condividi su:

Altre notizie: