Comacchio e Lidi

Comacchio, ecco la guida turistica per disabili (e non solo)

Comacchio, ecco la guida turistica per disabili (e non solo)

Scaricabile gratuitamente, prevede due itinerari

In concomitanza della Sagra dell’Anguilla 2018, Comacchio presenta la Guida per il Turismo Accessibile “Comacchio una Destinazione per Tutti”, uno strumento informativo che propone due itinerari, uno culturale ed uno ambientale – naturalistico.

La guida è multimediale e scaricabile gratuitamente dal sito del Comune di Comacchio e dal portale di Village For All e funziona su qualsiasi dispositivo: computer, tablet, smartphone, con sistemi operativi Android, Apple, Windows ecc.

Voluta dell’amministrazione comunale e realizzata da Village for all, azienda specializzata in turismo accessibile con sede a Ferrara, si presenta come la prima guida all'accessibilità di una cittadina che ha tra le sue caratteristiche peculiari proprio i ponti, che rappresentano normalmente un ostacolo alla mobilità di molte persone, famiglie con bambini piccoli o semplicemente persone anziane. Con la sua mappa multimediale sarà uno strumento indispendabile per per scegliere l’itinerario più “easy e “senza barriere”, per fare una visita serena e soddisfacente.

“La città così diventa accessibile – sottolinea Riccardo Pattuelli, assessore al Marketing turistico di Comacchio - sottolinea perché è aperta, dotata di strutture predisposte per accogliere tutti, senza barriere; servizi al turismo adeguati, parcheggi dedicati per facilitare la visita. Ed è per questo che abbiamo sostenuto la realizzazione di una guida che permetta una conoscenza diversa, più rispettosa dei tempi e dei modi per vivere un’esperienza degna di essere ricordata. È necessario conoscere le strade giuste per apprezzare un centro storico in cui sono presenti tutte le forme dell’ospitalità“.

“Anche per ‘Comacchio, una Destinazione per Tutti’ ci siamo impegnati per garantire ‘A ciascuno la sua vacanza!’. Abbiamo visitato personalmente tutto il territorio – afferma Roberto Vitali, presidente di V4A - scegliendo due itinerari, puntando all’accessibilità ma soprattutto per offrire l’opportunità di vivere Esperienze ed Emozioni! A costo di qualche disagio o piccoli sacrifici, si potranno provare emozioni che nessuna “realtà virtuale” potrà mai far vivere. Ma come sempre, con V4A si può sapere tutto prima e saranno le persone a scegliere fin dove spingere la voglia di avventura!”. 

Foto tratta da Flumenviaggi.it
Condividi su:

Altre notizie: