Comacchio e Lidi

Il Comitato per la salute del Basso Ferrarese si presenta: "Difenderemo diritti inviolabili"

Il Comitato per la salute del Basso Ferrarese si presenta: "Difenderemo diritti inviolabili"

I cittadini scendo in campo in difesa del territorio

Ai più attenti non sarà sfuggita la comparsa sulla scena locale del ‘Comitato per la Salute del Basso Ferrarase’, costituito il 16 settembre scorso da cittadini che hanno particolarmente a cuore la tutela della salute e del territorio del Delta del Po. A loro abbiamo dato l’opportunità di presentarsi sulle pagine di Comacchio.it.

“L'esigenza di riunirsi è nata durante il dibattito relativo all'incendio scoppiato a luglio scorso nel Comune di Codigoro, quando sono emerse molte delle problematiche comuni a tutto il Basso Ferrarese. Quel che ci accomuna è l’idea che la tutela della salute – sempre più a rischio nel nostro territorio come purtroppo dimostrano fatti e dati statistici - sia un diritto inviolabile al di là di ogni numero, statistica o piano di investimento”.

“Riteniamo quindi che sia necessario – raccontano i membri del Comitato - mantenere ed anzi aumentare gli attuali livelli occupazionali, ma siamo certi che questo possa e debba essere fatto nel rispetto dell'ambiente e del diritto di cittadini e lavoratori alla salute. Si tratta di un diritto tutelato dalla Costituzione, che deve essere garantito attraverso la prevenzione delle malattie, la tutela dell'ambiente e la sicurezza nei luoghi di lavoro, nelle scuole e lungo le strade”.

“Il Comitato si propone quindi di informare i cittadini circa le condizioni del territorio, i loro diritti nella vita privata e sul luogo di lavoro, attraverso campagne di sensibilizzazione rivolte all'opinione pubblica e a tutti gli organi istituzionali che abbiano il potere di intervenire in maniera diretta o indiretta per garantire tale diritto. Lo faremo inoltre promuovendo ogni iniziativa utile e necessaria a tutelare l'ambiente, la salute e la qualità della vita di cittadini e lavoratori del Basso Ferrarese fino all'eventuale ricorso alla magistratura”.

I temi al vaglio del Comitato sono molti: “A partire dal far emergere la verità circa l'incendio codigorese, alla tutela del territorio sempre più sede di insediamenti industriali invasivi, al dramma della West Nile”.

Aperto alla collaborazione con altre associazioni del territorio per poter mettere in atto iniziative sempre più incisive, il Comitato ha bisogno della collaborazione di tutti: “Si fa appello perciò a tutti i cittadini e ai soggetti presenti sul territorio che si riconoscono nella nostra mission, affinché aderiscano al Comitato e diano il loro sostegno”.

È possibile contattare il Comitato via mail all’indirizzo comitatosalutebassoferrarese@gmail.com oppure attraverso la pagina Facebook “Comitato per la Salute del Basso Ferrarese” 
Condividi su:

Altre notizie: