Comacchio e Lidi

Valorizzare i luoghi della pesca, ecco i vincitori del concorso di Flag Costa

Valorizzare i luoghi della pesca, ecco i vincitori del concorso di Flag Costa

A Cesenatico la cerimonia di premiazione

Quattro idee-progetto per qualificare i luoghi della pesca in Emilia-Romagna

Le proposte premiate dal concorso promosso dal FLAG per ‘punti vendita’, ‘punti ristoro’, ‘isole ecologiche’ ed ‘elementi identitari’ arrivano da Bologna, Ferrara e Ravenna

Saranno presentate, mercoledì 19 settembre alle 11 a Cesenatico, le opere vincitrici del concorso di idee promosso dal FLAG Costa dell’Emilia-Romagna per la qualificazione di porti ed aree portuali nelle principali marinerie della nostra regione. “Uno degli obiettivi strategici previsti con il nostro Piano di Azione – sottolinea il presidente del FLAG Costa dell’Emilia-Romagna, Lorenzo Marchesini – è la qualificazione dei luoghi di pesca ed acquacoltura attraverso l’individuazione di elementi identitari che, da un lato, evidenzino un filo conduttore per l’intera area costiera ma, nel contempo, salvaguardino le specificità delle marinerie di Goro, Porto Garibaldi, Marina di Ravenna, Cervia, Cesenatico, Bellaria, Rimini, Misano e Cattolica”.

Di qui l’idea di un concorso articolato in quattro categorie dedicate, in dettaglio, alla progettazione di “punti vendita diretta nelle banchine” e “punti di ristorazione mobili” per il pescato, nonché all’ideazione di “isole ecologiche per la raccolta e gestione dei rifiuti del mare” e di “elementi artistici identitari” che al contempo uniscano le marinerie e ne rispettino le peculiarità.

Dodici le proposte valutate di cui quattro – una per categoria – quelle premiate a Cesenatico, dove saranno proprio i vincitori del concorso (Claudia Pescosolido, di Bologna, per la categoria “punti vendita”; Michele Bondanelli, di Argenta, per i “punti ristoro” ed i ravennati Adele Fiorani e Giovanni Mecozzi, rispettivamente per le categorie “isole ecologiche” ed “elementi identitari”) ad illustrare i loro progetti. 

Condividi su:

Altre notizie: