Comacchio e Lidi

Fiera del Birdwatching, a Comacchio oltre le 20 mila presenze

Fiera del Birdwatching, a Comacchio oltre le 20 mila presenze

Grandissima attenzione anche da parte dei media nazionali

Un’edizione da record quella della Fiera Internazionale del Birdwatching e del Turismo Naturalistico svoltasi a Comacchio dal 28 aprile al 1° maggio, che ha registrato oltre 20.000 presenze. “Ogni giorno è domenica in questi giorni”, hanno detto felici alcuni commercianti, perché Comacchio si è riempita di turisti da tutta Italia ed Europa che hanno affollato non solo il Villaggio Espositivo sull’Argine Fattibello, ma anche le escursioni in valle, le mostre fotografiche a Palazzo Bellini, le proiezioni serali,il convegno dedicato alle aree MaB con Antonello Venditti, la Manifattura dei Marinati e il Museo Delta Antico. 

Una Fiera diffusa insomma, che ha saputo far conoscere Comacchio nelle sue diverse sfaccettature. “Un pubblico che nel corso delle varie edizioni è cresciuto quantitativamente ma anche qualitativamente” – afferma Angela Nazzaruolo, direttrice di Delta 2000 – “con sempre più visitatori davvero appassionati e che puntano a nuove forme di turismo.”
Anche la stampa nazionale ha tenuto alta l’attenzione sulla Fiera del Birdwatching: dopo i servizi andati in onda sul Tg3 e sul Tg1 delle ore 20 di domenica, lunedì in fiera è arrivata una troupe di “Arca di Noè”, rubrica del TG5, il cui servizio andrà in onda domenica 6 maggio alle ore 13.45.

Una fiera che fino all’ultimo giorno è stata ricca di eventi di altissimo livello. Martedì primo maggio infatti si sono tenuti due convegni scientifici particolarmente importanti a livello nazionale.

Il primo, organizzato da Lipu con i Carabinieri del CUFAA (Comando Unità Forestali Ambientali e Agroalimentari dei Carabinieri), ha illustrato il Piano d’azione contro il bracconaggio agli uccelli selvatici in Italia. “Una svolta storica nella lotta al bracconaggio, una novità assoluta nel panorama nazionale e internazionale – ha commentato Fulvio Mamone Capria, presidente della Lipu - la cui regia è affidata al ministero dell’Ambiente e che vede in prima fila i Carabinieri del CUFAA e numerose associazioni ambientaliste che da decenni sono impegnate in diverse zone del Paese per il contrasto ai reati venatori”. Numeri da brivido, quelli elencati durante il convegno: solo nel Delta del Po ogni anno vengono uccisi illegalmente 100.000 uccelli.

Altro importante convegno quello realizzato in collaborazione con I.S.P.R.A. (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) e riguardante la gestione delle problematiche legate alle specie invasive nel territorio del Delta. Al convegno hanno partecipato anche Marco Fabbri, Presidente Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità - Delta del Po e l’Onorevole Alessandro Bratti, direttore generale I.S.P.R.A.

Tantissimo successo anche per i laboratori didattici “La fabbrica dell’Acqua” organizzati da CADF SpA Acquedotto del Delta, molto apprezzati da tutte le famiglie - e ovviamente dai bambini - che hanno visitato la fiera.
Un evento che si riconferma quindi, nella sua importanza nazionale e internazionale, come un’ottima vetrina per Comacchio e per tutto il territorio del Delta che, come confermato anche dal Sindaco Fabbri, grazie al riconoscimento MaB ha avuto nuova forza e fermento culturale.
Condividi su:

Altre notizie: