Delta

Natale è solidarietà, a Codigoro Coldiretti dona quintali di pasta alle famiglie più bisognose

Natale è solidarietà, a Codigoro Coldiretti dona quintali di pasta alle famiglie più bisognose

L'iniziativa di carattere nazionale ha interessato anche la cittadina del Delta, a ricevere il dono il sindaco Alice Zanardi e le associazioni Buonincontro, Pronto Amico e Caritas


Con il dono di due quintali di pasta, nell'ambito del progetto "Campagna Amica" a km zero di Coldiretti, a Codigoro scende l'atmosfera del Natale, all'insegna della solidarietà.

Davanti all'albero di natale allestito in Piazza Matteotti dall'amministrazione comunale, oggi pomeriggio Coldiretti ha incontrato il sindaco Alice Zanardi e don Marco Polmonari, Giuliano Tomasi (Presidente dell’Associazione Buonincontro- Il Mantello) e Giuseppe Trasforini (Presidente di Pronto Amico) per la consegna del singolare dono. La pasta prodotta con il grano antico, dalle proprietà organolettiche adatte anche a chi soffre di intolleranze alimentari, sarà distribuita attraverso le associazioni Buonincontro, Pronto Amico e Caritas, impegnate, da sempre, ad aiutare, attraverso l'emporio solidale Il Mantello e attraverso il Banco Alimentare, le famiglie in estrema difficoltà.

"La pandemia ha profondamente segnato il nostro Paese - commenta il sindaco -, non solo per la grave contrazione dell'economia e per le ripercussioni sulla tenuta del sistema sanitario nazionale, ma ha reso ancora più fragili le fasce deboli della popolazione, verso le quali l'amministrazione comunale, sin dalla scorsa primavera ha riservato particolare attenzione, attraverso una serie mirata di azioni di sostegno. Con questo gesto Coldiretti coglie lo spirito di vicinanza a chi è in difficoltà, che il Comune di Codigoro ha mostrato sin dal lockdown, uniformandolo a quello proprio del Natale, fondato sull'amicizia, sulla fratellanza e sulla solidarietà".

"Ringrazio Coldiretti a nome della comunità codigorese. Non è un caso - aggiunge Zanardi - se abbiamo deciso di incontrarci simbolicamente davanti a questo albero di Natale, un luogo che ci permette di riscoprire insieme l'essenza di questa festa, che ci ricorda la nascita di Gesù in un luogo umile, circondato dal calore e dalla curiosità di un villaggio povero, abitato da pastori. Questo sarà per tutti un Natale diverso, un Natale che ci aiuterà a scoprire la semplicità, la bellezza di ciò che ci circonda e l'autenticità dei sentimenti di amicizia e fratellanza, i soli in grado di farci superare tutte le difficoltà".

Leonardo Fanton, presidente di zona di Coldiretti ha ricordato che "l'iniziativa è di carattere nazionale ed è rivolta alle famiglie bisognose. Siamo da sempre in prima linea e per questa occasione offriamo pasta italiana prodotta dal pastificio Bonifiche Ferraresi di Jolanda di Savoia e dalla ditta Le Stagioni d'Italia di Morciano. Lo scopo dell'iniziativa è duplice - ha aggiunto Fanton -, perchè vogliamo aiutare chi ha bisogno e valorizzare i prodotti Made in Italy".

Riccardo Casotti, vice direttore di Coldiretti ha sottolineato come "il dono di due quintali di pasta proviene dalla Fondazione Campagna Amica, quale forma di solidarietà che Coldiretti sta mettendo in campo in tutta Italia, andando incontro a chi ha bisogno. E' una pasta prodotta con grano antico, dalle proprietà ottime. Ne riceverà benefici in termini di salute chi la mangerà. Con questo - ha concluso Casotti - gesto concreto di solidarietà si mette in luce la filiera tutta italiana che c'è attorno a questo grano."

Insieme al sindaco e ai già citati rappresentanti, alla cerimonia hanno presenziato anche Riccardo Casotti, vice direttore di Coldiretti, Moreno Pappi, presidente della sezione Coldiretti di Codigoro, Sara Landuzzi, segretaria di zona della Coldiretti, Romeo Rossi , Vice Presidente di Pronto Amico e Pietro Pappi, Responsabile del Servizio del Banco Alimentare di Pronto Amico.



Condividi su:
Per fare pubblicità in questo spazio contattaci

Altre notizie: