Comacchio e Lidi

Giornata contro la violenza sulle donne, le iniziative a Comacchio e Codigoro

Giornata contro la violenza sulle donne, le iniziative a Comacchio e Codigoro

A Comacchio un Consiglio Comunale straordinario a tema, a Codigoro ospite Lucia Panigalli, la ferrarese sotto scorta dopo le violenze subite dall'ex compagno


Nonostante le difficoltà provocate dall'emergenza sanitaria, anche quest'anno i Comuni non dimenticano di celebrare la Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, promuovendo un messaggio importante improntato al rispetto di genere.

A CODIGORO l'iniziativa "La tua voce contro la violenza sulle donne" vedrà insieme l'assessorato alle Pari Opportunità del Comune, l'Istituto Comprensivo di Codigoro - Scuola secondaria di primo grado, Udi Codigoro e il Centro Donna e Giustizia di Ferrara, con la collaborazione di Radio Sound e Coop.

Gli studenti dell'istituto codigorese in queste settimane hanno realizzato ben 16 jingles, tesi ad accendere i riflettori sul tema della violenza di genere e dei femminicidi, che saranno mandati in onda, su Radio Sound, dal 18 al 25 novembre prossimi, tutti i giorni, ad esclusione della domenica, alle ore 10.45 e alle ore 11.45.

Mercoledì 25 novembre alle 12.15 sarà poi inaugurato un murales, realizzato dallo street artist C0110 (Andrea), nell'ambito dell'ottava edizione del Festival itinerante di arte urbana "DeltArte - Il Delta della creatività", diretto da Melania Ruggini. L'artista realizzerà su una parete della scuola un murales dedicato ad Ishrak Amine, la studentessa 21enne di Mesola, uccisa dal padre nel 2015.

Sempre il 25 novembre, dalle 9 alle 12, ai microfoni di Radio Sound interverranno il sindaco Alice Zanardi, l'assessore alle Pari Opportunità Samuele Bonazza, la dirigente scolastica Ines Cavicchioli, la coordinatrice dell'Udi di Codigoro, Graziella Ferretti e le referenti del Centro Donna e Giustizia di Ferrara. Ospite speciale della mattinata sarà Lucia Panigalli, la ferrarese che vive sotto scorta, dopo aver subito un tentato omicidio dall'ex compagno e dopo che dal carcere lo stesso aveva provato ad ordine, comunque, l'uccisione della donna. 

"Stiamo attraversando un momento molto complicato - dichiara il sindaco Alice Zanardi -, ma abbiamo voluto ugualmente rendere omaggio alle donne vittime di violenza domestica, rispettando norme anti Covid19. Non vogliamo fermarci perchè la ricorrenza del 25 novembre ha visto sempre l'amministrazione comunale e i nostri studenti schierati in prima linea contro la violenza sulle donne. L'impegno di tutti deve andare avanti, in modo tale da gettare solide basi per un futuro migliore, fondato sul rispetto, sull'eguaglianza e sul pieno riconoscimento dei diritti".

A COMACCHIO saranno invece le scarpe rosse, simbolo della lotta alla violenza sulle donne ad aprire il passo alla celebrazione della Giornata internazionale contro la violenza di genere. Disposte in Piazza Folegatti, mercoledì 25 novembre alle 11 insieme a tutti i nomi delle vittime di femminicidio, scritti sui teli affissi alla Torre dell’Orologio, a ricordare la morte assurda e crudele delle tante donne morte per mano d’uomo.

Nel corso della mattinata sarà anche inaugurata una simbolica panchina rossa nel Parco della Resistenza in Corso Garibaldi.  Le iniziative, seppur limitate dalle misure di contenimento sanitario previste in tempo di Covid19, sono curate da Udi Spazio Donna in collaborazione con il Comune di Comacchio – Assessorato alle Pari Opportunità.

Il Comune di Comacchio inoltre dedicherà al tema della violenza sulle donne un Consiglio Comunale Straordinario, in programma venerdì 20 novembre alle 18, con gli interventi degli amministratori, del sindaco Pierluigi Negri e degli assessori, dei consiglieri comunali, di Patrizia Buzzi, responsabile del Servizio Istruzione e Coordinatrice dei progetti comunali di educazione al rispetto di genere. 

Ospiti del consiglio, che si potrà seguire in streaming sul sito del Comune di Comacchio e su Youtube, anche Monica Borghi e Angela Gamberini (rappresentanti del Centro Donna Giustizia e Sportello Iris), Ornella Farinelli (UDI-Spazio Donna), Carla Carli (Cooperativa Girogirotondo), Mariella Tomasi (Associazione Temperamenti), Lara Liboni (rappresentante associazioni sportive coinvolte nei progetti) e la psicologa Erika Cuomo.




Condividi su:

Altre notizie: