News

Emilia Romagna verso la zona arancione? I fatti delle ultime ore

Emilia Romagna verso la zona arancione? I fatti delle ultime ore

Mentre rallenta l'indice di Rt in tutta Italia, i servizi sanitari sono in sofferenza in molte regioni: nove regioni delle tredici gialle pronte a colorarsi di arancione


Nella cartina dell'Italia tricolore, composta da regioni gialle, arancioni o rosse in base al rischio epidemiologico legato al Covid19, l'Emilia Romagna nelle prossime ore potrebbe passare in zona arancione dopo una settimana in giallo. L'indiscrezione proviene da fonti vicine al governo ed è stata ripresa nel pomeriggio dai principali quotidiani e agenzie di stampa nazionali. La stessa sorte toccherebbe al Veneto, Friuli Venezia Giulia e Campania

BONACCINI OTTIMISTA MA PRONTO A NUOVE RESTRIZIONI- "Restiamo in zona gialla, ma c'è bisogno della collaborazione di tutti se non vogliamo altre restrizioni, altri lutti e altri ricoveri" scriveva 24 ore fa (lunedì sera) il presidente della Regione Stefano Bonaccini. La nuova giornata però ha portato a rivalutare la situazione, in base ai 21 parametri che determinano la classificazione in aree gialle, arancioni e rosse. Nel frattempo la Regione stava già vagliando la possibilità di emanare una nuova ordinanza restrittiva per contenere quegli assembramenti che non sono mancati neppure nell'ultimo fine settimana, in una zona gialla che vede tra le misure in vigore un 'coprifuoco' alle 22,  bar e ristoranti aperti fino alle 18. 

L'INDICE RT RALLENTA IN TUTTA ITALIA - Martedì mattina dalla conferenza stampa dell'Istituto Superiore di Sanità erano emersi dati, se non confortanti, quantomeno incoraggianti sulla curva del contagio in Italia. "L'indice Rt è stabile, sicuramente quell'accelerazione marcatissima che si osservava nelle scorse settimane è venuta meno: c'è una decelerazione che è il frutto delle misure che sono state poste in essere" ha affermato il presidente del Consiglio superiore di Sanità Franco Locatelli illustrando i dati raccolti fino al 1° novembre, e dunque con buona speranza di ulteriori miglioramenti.  

I DATI DEL CONTAGIO DI OGGI IN ITALIA E IN EMILIA ROMAGNA - Come osservato anche nel bollettino quotidiano diffuso dalle aziende sanitarie ferraresi, oggi in regione si sono registrati 2.330 nuovi casi di contagio su 22.539 tamponi eseguiti: ciò vuol dire che il tasso di positività è pari al 10,3% (contando anche i 100 tamponi ferraresi rimasti in arretrato, nel bollettino regionale è stato calcolato un tasso pari al 10,8%), in diminuzione di 6 punti rispetto al giorno precedente e in abbastanza in equilibrio con quello dell'ultima settimana. I ricoveri di oggi sono stati 113 di cui 10 in Terapia Intensiva, i morti 21, i guariti 252. In Italia invece i nuovi contagi sono stati 35.098, i morti 580 (mai così tanti dal 14 aprile) e 122 nuovi ricoveri in Terapia Intensiva. Se l'indice Rt si va stabilizzando, crescendo più lentamente, si nota tuttavia un affaticamento dei servizi sanitari che richiede interventi immediati.

NUOVI COLORI MERCOLEDì SERA - A partire da mercoledì 11 novembre anche Basilicata, Liguria, Umbria, Toscana e Abruzzo cambieranno colore, e probabilmente insieme a loro Emilia Romagna, Veneto, Friuli e Campania: si tratta di nove delle tredici regioni colorate di giallo in prima battuta e tutte in procinto di passare almeno alla zona arancione. La conferma però si avrà soltanto nelle prossime ore. In zona gialla dovrebbero restare quindi Molise, Marche, Lazio, Sardegna e le province di Trento e Bolzano. 

Condividi su:
Per fare pubblicità in questo spazio contattaci

Altre notizie: