News

Decreto Ristori, gli agenti di commercio chiedono tutele

Decreto Ristori, gli agenti di commercio chiedono tutele

Anche la sezione ferrarese di FNAARC chiede un intervento immediato del Governo per sostenere la categoria in questa fase di stallo


Inserire tra i beneficiari del Decreto Ristori gli agenti di commercio la cui attività viene drasticamente a peggiorare con le chiusure e restrizioni anti-Covid del Dpcm del 24 ottobre: è la richiesta di Fnaarc, la Federazione degli agenti e rappresentanti di commercio aderente a Confcommercio, esplicitata, assieme altre principali sigle di rappresentanza, in una lettera al Presidente del Consiglio e ai ministri competenti.

“Molti agenti rappresentanti – ricorda Massimo Biolcatti, presidente provinciale di Fnaarc Confcommercio Ferrara - vedranno notevolmente diminuite, se non azzerate completamente, le vendite: una situazione, con il passare del tempo, insostenibile. Auspichiamo – conclude Biolcatti, che ricopre anche l'incarico di presidente della delegazione Ascom a Codigoro – che il Governo recepisca la nostra richiesta e che il criterio di riconoscimento dei contributi agli agenti e rappresentanti di commercio tenga conto delle provvigioni incassate a distanza di mesi. La nostra categoria ogni anno, lo voglio ricordare, intermedia più del 70% del Pil del nostro Paese”.

Condividi su:
Per fare pubblicità in questo spazio contattaci

Altre notizie: