News

L'emergenza Covid non ferma le donazioni di sangue, i dati di Avis dall'assemblea regionale Emilia Romagna

L

La regione è seconda in Italia per numero di donazioni, utili a sopperire alle carenze delle altre


Si è tenuta a Parma la 49° Assemblea dei soci Avis dell'Emilia Romagna, un'occasione per affrontare il tema della donazione di sangue in un periodo particolarmente delicato come quello che stiamo attraversando dalla scorsa primavera, legato all'emergenza sanitaria da Covid19.

Periodo durante il quale ovviamente le donazioni non si sono fermate, con donazioni in regione che sono tornate utili anche ad altre zone d'Italia maggiormente bisognose: con 149 mila soci, l'Emilia Romagna è infatti la seconda regione più attiva in Italia (dopo la Lombardia) nella rete delle donazioni, punto di riferimento per il sistema trasfusionale nazionale. Anche nei primi otto mesi del 2020, infatti, l'Emilia Romagna è riuscita a contribuire all’autosufficienza nazionale, cedendo a quelle deficitarie 5.510 unità di sangue. 

Il Covid19 non ha fatto venir meno la voglia di continuare a donare e a farlo in modo sempre più efficace, come ha avuto modo di sottolineare anche il presidente della Regione Stefano Bonaccini, intervenuto a Parma per ringraziare tutti i donatori e le donatrici di sangue, del gruppo Avis ma non solo, per la generosità di cui stanno continuando a dare prova in questi difficili tempi. 

Tornando ai dati, forniti dalla direttrice del Centro Regionale Sangue, Vanda Randi, l'andamento delle donazioni mostra una lieve diminuzione (-3,5%) nei primi 8 mesi dell'anno, con 133.708 unità di sangue intero donate contro le 138.609 dello stesso periodo del 2019, anche a fronte di un calo del 5,8% nel consumo delle unità trasfuse rispetto allo scorso anno, fatto dovuto alla riduzione dell’attività clinica a seguito della pandemia. 

Anche nel 2019 l’Emilia-Romagna - con i suoi 138.241 donatori, di età media tra i 40 e i 45 anni - aveva l’indice di donazione, cioè il numero di donazioni effettuate per mille abitanti, tra i migliori d’Italia: 62,5, a fronte del 49,4 a livello nazionale.

Per informazioni sulle attività di Avis e per entrare in contatto con le sezioni Comunali operative sul territorio provinciale è possibile consultare il sito ferrara.avisemiliaromagna.it

Condividi su:

Altre notizie: