Comacchio e Lidi

Al Remo Brindisi un benvenuto speciale per cento nuovi alunni

Al Remo Brindisi un benvenuto speciale per cento nuovi alunni

La bella stagione ha consentito attività all'aperto e visite al territorio per i nuovi iscritti delle classi prime


È stato un benvenuto speciale quello riservato ai cento nuovi studenti dell'Istituto Remo Brindisi di Lido degli Estensi, cento 'primini' provenienti da tutto il Delta ferrarese e dalla vicina Romagna che iniziano il percorso scolastico superiore nell'anno particolare del Covid19.

Per trasmettere loro il giusto entusiasmo per il nuovo percorso, i docenti del Remo Brindisi hanno scelto gli spazi aperti del territorio e approfittando del prolungarsi dell’estate hanno organizzato attività di socializzazione nel campo sportivo adiacente alla scuola, passeggiate in riva al mare, una visita al Museo Remo Brindisi di Lido di Spina per dare un significato alla denominazione della scuola ed evidenziarne il collegamento con il territorio.

Nella prima settimana i ragazzi hanno così potuto inserirsi gradualmente nella nuova realtà scolastica incominciando a conoscersi con attività sportive piacevoli come la staffetta ANTI-COVID o lo YOGA-SQUAD che sono state affiancate alla formazione sui nuovi regolamenti (distanziamento in aula e mascherina chirurgica) e a quella sulla didattica digitale integrata, indispensabile in caso di eventuale chiusura delle scuole.

Il progetto di accoglienza delle classi prime, coordinato dai docenti Barillari, Farinelli e Felletti, ha coinvolto una decina di docenti che hanno condiviso un obiettivo importante: motivare gli alunni e orientarli al futuro, perché ricomincino a considerare la scuola come una parte importante della loro vita. 

Per questo motivo, non potendo far entrare nelle aule gli studenti più grandi come di consuetudine, hanno mostrato delle video interviste fatte a tre allievi della scuola che si sono diplomati nei precedenti anni scolastici. Francesco Caranti, futuro chef, Alice Farinelli, studentessa di economia, Alex Bagnari, allievo dell’Accademia di recitazione di Bologna, hanno fatto gli auguri di buon anno scolastico ai cento “primini”.

Condividi su:

Altre notizie: