Delta

Codigoro e crisi Covid, gli aiuti per famiglie, imprese e associazioni

Codigoro e crisi Covid, gli aiuti per famiglie, imprese e associazioni

L'amministrazione ha varato una serie di misure di sostegno finanziate con risorse comunali


Per far fronte alla crisi economica conseguente all'epidemia da Coronavirus e che ha colpito a diverso titolo famiglie, imprese e associazioni del territorio, il Comune di Codigoro ha deliberato nei giorni scorsi una serie di misure di sostegno che saranno finanziate con risorse economiche comunali. 

Nello specifico si andranno ad sostenere le spese che le attività commerciali e le imprese hanno sostenuto o dovranno sostenere nel corso del 2020, a partire da marzo scorso, quando il Covid ha fatto la sua comparsa.

Dalla sua pagina Facebook il sindaco Alice Zanardi ha illustrato a grandi linee gli interventi previsti e nelle prossime settimane continuerà ad aggiornare i concittadini entrando nel dettaglio di ciascuna misura. "Per la complessità del tessuto economico-sociale del territorio, ma anche in ragione della gravità della crisi, potete ben immaginare che gli interventi pianificati sono molti e di grande rilievo ed interesseranno tutta la comunità di Codigoro, dalle imprese, alle famiglie, sino alle associazioni sportive" ha scritto Zanardi. "Nonostante ciò che è accaduto, siamo una comunità che lotta e combatte, un popolo che non si arrende alle avversità, ma che da queste crea opportunità di sviluppo. Come Amministrazione, continueremo, come sempre, a fare il meglio e il massimo per i nostri cittadini".

Ecco gli ambiti di intervento e le misure messe in campo.

AIUTI ALLE IMPRESE

Alle 320 imprese che, da codice Ateco, hanno subìto la chiusura totale o parziale, il Comune pagherà la tariffa dello smaltimento dei rifiuti (Tari) per i tre mesi di marzo, aprile e maggio. Inoltre tutte le attività verranno esonerate dal pagamento della Tosap/Cosap e dell'imposta di pubblicità fino al 31 dicembre 2020.
Nel frattempo la Camera di Commercio di Ferrara, nel mese di settembre, emanerà molto probabilmente un bando a livello provinciale, per consentire alle imprese di attingere a risorse, da investire in dispositivi di sicurezza, formazione e dispositivi tecnologici. L'amministrazione comunale di Codigoro ha ritenuto doveroso incrementare il fondo a disposizione, aggiungendo 10mila euro per le citate finalità, qualora la Camera di Commercio dovesse esaurire i fondi.

FAMIGLIE

Alle famiglie saranno erogati contributi di importo complessivo pari alle spese sostenute per l'acquisto dei libri di testo di tutti gli alunni che frequentano le scuole secondarie di primo grado. Agli alunni iscritti alle scuole dell’infanzia e primarie verrà riconosciuta la mensa gratuita nel periodo compreso fra settembre e dicembre 2020.
L'amministrazione comunale coprirà inoltre i costi del trasporto scolastico per tutti gli alunni delle scuole d'infanzia, di quelle primarie e secondarie di primo grado. 

SCUOLA PARITARIA ED ASSOCIAZIONI SPORTIVE

Sarà erogato, inoltre, un contributo straordinario alla scuola paritaria San Domenico Savio , alle Palestre e alle Associazioni sportive, che hanno potuto riaprire ma in un periodo come quello estivo in cui di norma le attività motorie si fermano. La Regione Emilia Romagna ha stanziato un contributo destinato ai ragazzi che svolgono attività sportiva riconosciuta dal Coni e il Comune di Codigoro implementerà di il budget di 7mila euro, così ottenuto dalla Regione, con ulteriori 5mila euro, per un totale complessivo di 12mila euro.

CAMPI ESTIVI

Sono stati investiti circa 200mila euro, per consentire ai ragazzi di frequentare anche quest'anno i campi solari estivi in piena sicurezza, gratuiti per i bambini dai zero ai tre anni. Parallelamente è stato attivato un bando comunale, rivolto a tutti coloro che non possono partecipare a quello denominato 'Conciliazione vita-lavoro', con contributi per famiglie con Isee fino a 40mila euro.

Condividi su:

Altre notizie: