News

Covid, una nuova ordinanza della Regione Emilia Romagna intensifica tamponi e controlli

Covid, una nuova ordinanza della Regione Emilia Romagna intensifica tamponi e controlli

L'obiettivo è isolare nuovi focolai e individuare gli asintomatici


Intensificare l’azione di prevenzione e controllo sul territorio, isolare i nuovi focolai Covid19 e individuare efficacemente i positivi asintomatici. Sono questi gli obiettivi della nuova ordinanza della Regione Emilia Romagna, firmata dal governatore Stefano Bonaccini

Tra le misure previste, le più importanti prevedono tamponi diagnostici su tutti i lavoratori del settore logistico e della lavorazione delle carni (entro il 7 agosto), oltre che per tutti coloro che rientrano in regione da Paesi extra Schengen. In questo caso, anche in caso di negatività, il tampone sarà ripetuto dopo 7 giorni e comunque prima della conclusione dell’isolamento fiduciario già previsto.

Lo stesso isolamento fiduciario sarà soggetto a controlli più stringenti. 

Inoltre, a partire dal 14 luglio, chi visita degenti in ospedale o in strutture residenziali per anziani e persone con disabilità, dovrà autodichiarare che non si trova in stato di quarantena o isolamento fiduciario e di non essere rientrato da Paesi extra Schengen.

Condividi su:

Altre notizie: