Spettacolo

Giornata Mondiale del Rifugiato, tutto esaurito per il concerto a Bologna - Dove seguirlo in streaming

Giornata Mondiale del Rifugiato, tutto esaurito per il concerto a Bologna - Dove seguirlo in streaming

Sabato 20 giugno al Mercato Sonato tanti artisti per l'evento promosso da Asp


Il 20 giugno a Bologna si celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato 2020 con un concerto e performance di artisti per promuovere e riflettere sul valore dell'accoglienza e dell’integrazione.

#NeverMoreFreezing è il titolo della manifestazione di quest'anno che ha come tema centrale il senso di attesa, l’impressione di esilio, ma anche la speranza e il desiderio di rinascita. L’emergenza coronavirus ha portato tutte le persone a sperimentare, forse per la prima volta, uno stato di freezing, di blocco e di attesa. 

Un presente congelato che è vicino ai giorni che vivono i richiedenti asilo, titolari di protezione internazionale e rifugiati, che arrivano in Italia e vivono nei progetti di accoglienza e integrazione dei territori.

Sabato 20 Giugno, a partire dalle 20.30 sarà possibile seguire l'evento in diretta sulla pagina Facebook di Bologna Cares, sul canale Youtube LepidaTV On Air, su Radio Città Fujiko (FM 103.1) o in televisione su Lepida TV (canale 118 del digitale terrestre e 5118 di Sky). 

I più fortunati potranno assistere dal vivo al concerto: per garantire il distanziamento interpersonale e la corretta applicazione delle nuove disposizioni su eventi e spettacoli infatti, era richiesta la prenotazione ed è stata raggiunta la capienza massima consentita

Tra le esibizioni più attese quella di Murubutu, Margherita Vicario e Rareș, gli interventi video di Lella Costa e Mama Marjas. Per l'occasione saranno anche mandati in onda i video dei 5 vincitori del concorso legato alla Giornata Mondiale del Rifugiato e si darà spazio a tanti altri artisti e performer. 

L'evento è promosso e organizzato da ASP Città di Bologna e il Comune di Bologna in collaborazione con BolognaCares! e con i gestori del Progetto metropolitano di Bologna Siproimi (Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per i minori stranieri non accompagnati), la Città Metropolitana di Bologna e i Comuni che hanno aderito al progetto, Caritas Bologna.

Condividi su:

Altre notizie: