Delta

Grandi festeggiamenti a Casa Alma, la signora Maria spegne 100 candeline

Grandi festeggiamenti a Casa Alma, la signora Maria spegne 100 candeline

Casa Alma festeggia, oggi 1° giugno 2020, le cento candeline di Maria Tosi, longeva ospite della struttura residenziale per anziani di Codigoro.

Nata nel 1920 nel Comune di Ostellato e quarta di cinque fratelli, ha vissuto sulla sua pelle di giovane donna i bombardamenti e le ristrettezze della seconda guerra mondiale, lontana anche dal fidanzato Wilson, prigioniero in California.

Nel 1946, a guerra terminata, Maria cominciò a lavorare come bracciante nelle campagne della Bassa Ferrarese e, ricongiuntasi all'amato Wilson, miracolosamente sopravvissuto alla prigionia, decise di convolare con lui a nozze il 14 febbraio del 1965, anno segnato anche dalla nascita del loro figlio MarcoAntonio.

Ne seguirà una vita serena, tracciata dagli alti e i bassi di un'esistenza dedita al lavoro e alla famiglia, fino alla morte dell'amato nel recente 2017, con lei residente a Casa Alma.

Maria, seguita amorevolmente per un decennio da tutto il personale della struttura, da tempo sognava di festeggiare l’ambito traguardo con una grande “festa in rosa”, tra gli abbracci dei suoi cari e di tutti gli operatori della Casa a cui è profondamente legata; e questo è stato, seppur nel rispetto delle prescrizioni sanitarie.

Musica, fiori, l'immancabile torta e tutto l'affetto degli operatori della struttura hanno reso speciale questo giorno che, la neo centenaria, attendeva con entusiasmo.

Il tutto coronato da una video chiamata del figlio, che non risparmia ringraziamenti e riconoscenza per l'impegno e il sacrificio degli operatori, e del Sindaco di Codigoro, Alice Zanardi che, simbolicamente, le ha portato gli auguri di tutta la comunità codigorese. 

“E’ una grande emozione oltre che un immenso onore per me poter celebrare il centenario della signora Maria Tosi, che compie cent’anni in un momento così difficile per la nostra comunità, conservando una forza d’animo ed uno spirito incredibili. Maria ha dovuto attraversare grandi sofferenze nella sua vita e anche in questi giorni così difficile ci sta insegnando a non abbatterci, a non perdere la fiducia e la positività". 

"Non vogliamo smettere di sognare insieme a lei un mondo a colori, per questo oggi abbiamo dipinto tutto di rosa, il suo colore preferito, per infondere a tutti un messaggio di speranza e per celebrare la sua vita, così preziosa per noi. Ringrazio lei insieme a tutti gli ospiti e alle famiglie per la grande fiducia e la pazienza che hanno dimostrato. Un ringraziamento speciale va a tutti gli operatori di Casa Alma, per il lavoro straordinario e la dedizione nei confronti dei pazienti in un momento delicato come quello che stiamo vivendo. Grazie di cuore per il vostro aiuto e ancora infiniti auguri Maria”.

Condividi su:

Altre notizie: