News

Mascherine e guanti, i nuovi rifiuti da smaltire

Mascherine e guanti, i nuovi rifiuti da smaltire

I chiarimenti di Clara


Iniziata la Fase 2 è chiaro quanto siano indispensabili i dispositivi di protezione individuale per iniziare a uscire di casa. Mascherine e guanti in possesso dei cittadini del Delta sono spesso monouso, quindi il loro ciclo vitale è davvero breve e si prevede di conseguenza che ce ne sarà un grande consumo.

A tal proposito interviene Clara con un comunicato chiarendo che questi oggetti vanno inseriti nel rifiuto indifferenziato: "Così come i fazzoletti da naso usati, mascherine e guanti vanno gettati insieme ai rifiuti non riciclabili: non con la plastica, né con la carta, solo con l’indifferenziato. La soluzione corretta è quindi portarli a casa e inserirli nel sacco o nel bidone grigio. Nel modo più assoluto non vanno gettati a terra, o nascosti tra le auto parcheggiate o tra i cespugli. Disfarsene in questo modo solo perché non si intende riportarle in casa è un atto incivile, irrispettoso per il prossimo e per l’ambiente”.

Le precisazioni del Gestore possono sembrare superflue, ma in realtà molti di questi dispositivi già adornano indecorosamente strade, giardini pubblici e spiagge.

Considerato il tipo di rifiuto potenzialmente infetto, questo comportamento è ancora più deprecabile” continua Clara, facendo appello non solo al senso civico ma anche al rispetto nei confronti degli operatori che si occupano del loro recupero e che mettono al rischio la propria salute.

Infine per le persone positive al test o in quarantena domiciliare il Gestore ricorda che è disponibile un protocollo specifico con ritiri dedicati.

Per tutte le informazioni e possibile contattare il numero verde 800881133 oppure scrivere a serviziocovid@clarambiente.it


Condividi su:

Altre notizie: