Delta

Cadf, un trattamento all’ozono per sanificare ed igienizzare gli ambienti di lavoro

Cadf, un trattamento all’ozono per sanificare ed igienizzare gli ambienti di lavoro

Sanificare ed igienizzare gli ambienti di lavoro che coinvolgono le centrali di potabilizzazione, i depuratori, gli uffici amministrativi ed il magazzino. Cadf SpA, gestore di un servizio pubblico essenziale, ha già attivato la procedura in grado di mantenere in sicurezza il personale, tutelandone la salute, nell’ambito delle diverse attività espletate ed in cui è chiamato ad operare. L’intero intervento sarà concluso nella mattinata di giovedì 9 aprile. 

L’intervento di sanificazione ed igienizzazione di tutti gli ambienti utilizzati dal personale è effettuato utilizzando un trattamento all’ozono che, oltre ad eliminare i virus presenti su tutte le superfici e gli oggetti, consente anche di igienizzare e deodorare l’ambiente senza l’utilizzo di sostanze chimiche oltre che non essere inquinante. 

Nel corso del trattamento di ogni stabile e struttura operativa di Cadf SpA, non è presente il personale, che può accedere ai locali solo a conclusione delle necessarie operazioni di arieggiamento. L’intervento complessivo, effettuato da un’azienda specializzata del settore, prevede due successive operazioni: una prima fase di accurata pulizia e sanificazione delle pavimentazioni e delle superfici degli ambienti di lavoro, dei mobili e suppellettili. Segue quindi la sterilizzazione dell’ambiente tramite ozono, con l’apertura di ogni contenitore presente nell’ambiente trattato, tra cui cassetti, vani, armadi ed il posizionamento all’interno dell’ambiente di un generatore di ozono che esegue il trattamento con funzionamento rapportato al volume dell’ambiente oggetto dell’intervento. 

Questi generatori di ozono (che trasformano in ozono l’ossigeno presente nell’aria dell’ambiente da sanificare) sono particolarmente efficaci per degradare ed inattivare virus oltre ad avere effetti battericidi e fungicidi.

Condividi su:
Per fare pubblicità in questo spazio contattaci

Altre notizie: