Comacchio e Lidi

Bentornata Primavera: la natura si risveglia, anche in tempi difficili

Bentornata Primavera: la natura si risveglia, anche in tempi difficili

Accompagniamo questo articolo con un'immagine scattata da un nostro lettore ad una tartaruga che proprio oggi è ha concluso il suo letargo: un'immagine di rinascita che in questi giorni assume un significato ancora più profondo!

La natura fa il suo corso e la primavera spinge per esplodere in tutto il suo colorato e profumato splendore, addirittura in anticipo in questo 2020 purtroppo caratterizzato da un'emergenza sanitaria, sociale ed economica che sta facendo tremare i polsi.
Alle ore 4.49, nella notte tra il 19 e il 20 marzo, la primavera farà infatti il suo ingresso con un equinozio anticipato rispetto al 21 marzo, giornata che nella memoria collettiva si associa al primo giorno delle stagione più bella. Anche Google, il celebre motore di ricerca ha deciso di celebrare l'evento con un doodle super colorato e fiorito che in questi giorni difficili prova nel suo piccolo a contagiarci di buonumore. 

Su Google, un coniglietto guida una mongolfiera in fiore, sopra un cielo azzurro che speriamo possa presto tornare a fare da cornice alla nostra vita di sempre, ad accogliere i nostri schiamazzi sopra parchi, giardini, cortili e spiagge di tutto il mondo. Schiamazzi magari più consapevoli della fortuna di poter godere di tutto quello che ci circonda ogni giorno e che spesso diamo per scontato, o peggio ancora maltrattiamo. 

La natura si risveglia anche nel Delta del Po, territorio che proprio in questa stagione sfoggia il suo abito migliore. Un ecosistema unico e fragile allo stesso tempo che in tanti torneranno presto ad ammirare. 

"I fenicotteri stanno iniziando le prime danze nuziali e avocette, cavalieri d’Italia e volpoche affollano gli specchi d’acqua" ci raccontano gli esperti naturalisti di Cadf, l'azienda che sul territorio ferrarese gestisce il servizio idrico, ma anche il comparto della Salina di Comacchio.

La Salina, un suggestivo ecosistema che si sta risvegliando. "La pace e la serenità di questo scrigno di biodiversità ci conforta e ci sprona a nuovi progetti" raccontano gli operatori di Cadf, impegnati in questi giorni ad osservare l’andamento della situazione anche tramite telecamere e programmi di telecontrollo dei livelli idraulici

Attendiamo con impazienza l'inizio della stagione per la Salina. siamo al lavoro per per offrire tutte le misure opportune per poter visitare la Salina in totale sicurezza, appena possibile". La riapertura al pubblico della Salina di Comacchio è in programma per il 10 aprile: "Speriamo tutti che sarà possibile. Nel frattempo, in attesa di incontrarvi e accompagnarvi alla scoperta di questo incantevole angolo del Parco del Delta del Po, vi invitiamo a consultare il sito della Salina di Comacchio (link) per poter osservare anche da casa i suoi abitanti, grazie alla telecamera che riprende in tempo reale i bacini vicini all’aula didattica.

Condividi su:
Per fare pubblicità in questo spazio contattaci

Altre notizie: