Delta

Guida Best Gourmet, due le eccellenze a Lagosanto

Guida Best Gourmet, due le eccellenze a Lagosanto

Sono di Lagosanto ben due attività che spiccano nella rinomata guida Best Gourmet 2020 che, attraverso un team di esperti, ha stilato la sua ricca 24° edizione censendo le eccellenze gastronomiche nella macro regione europea dell’Alpe Adria tra Italia, Austria, Slovenia e Croazia.

Differenti nello stile e nell'offerta, L' “Officina del pesce” la Saraghina e il Panificio di Luca Farinelli, si aggiudicano entrambi una “Best Place” attraverso la qualità e la bontà dei propri prodotti giudicati tra i migliori in un'area vasta e competitiva.

Noi di Comacchio.it li abbiamo incontrati mentre, nel pieno della loro attività, ci raccontano con orgoglio il lungo percorso fatto di tanta esperienza, una grande famiglia e profuso impegno, qualità che accomunano entrambe le eccellenze.

“Io rappresento la quarta generazione al lavoro nel panificio di famiglia” ci racconta Luca. “Mia madre Teresa, colonna portante da oltre sessant'anni, è ancora attiva e presente. Lei e mio padre mi hanno tramandato la passione per questo lavoro, le ricette rimaste quasi immutate nel tempo e la dedizione per una professione che sta per scomparire”.

Impegno e lungimiranza che hanno permesso alla famiglia Farinelli di ottenere questo prestigioso riconoscimento per la “Coppia”, specialità tipicamente ferrarese conosciuta in tutto il mondo. “Prepariamo pane di tutti i tipi, mantenendo però quella tipicità dei prodotti artigianali che difficilmente troviamo sulle nostre tavole”. Per ragioni che non sto a spiegarvi sono stata costretta ad assaggiare la famosa pizza cotta come un tempo nel tegamino e confermo, con cognizione di causa, la meraviglia.

Passo dall'altro lato della strada ad incontrare la famiglia Finessi che gestisce con estro ed amore “La Saraghina” definita “Officina del pesce” per le molteplici sfaccettature di una creatura gourmet che esalta la materia prima in un contesto dinamico e familiare, dove nulla è lasciato al caso.

Incontro Ilaria, giovane imprenditrice che, dopo anni di studi che l'hanno portata a lavorare all'estero, decide di appoggiare i genitori in questa nuova esperienza. “E' stata ed è tuttora una bella sfida. Seguire il percorso lavorativo della mia famiglia, che già gestivano una pescheria in Paese, è stata una scelta importante ma sono felice, i risultati e le conferme arrivano e io ci metto da sempre tutta la mia passione”.

Un locale intimo e piacevole - circa 40 i coperti - una pescheria dove trovare tutti i giorni pesce di prima qualità, una cucina creativa e piacevole e un'offerta di vini davvero vasta e territorialmente ben distribuita.

“La fiducia che i clienti ci conferiscono ogni giorno ci sprona in questo percorso di gusto e qualità a dare sempre il meglio, attraverso una continua sperimentazione, la cura dei dettagli e un menù che non teme rivali” conclude.

Due realtà differenti, ma con un comune denominatore: l'esperienza maturata e tramandata di generazione in generazione impareggiabile valore aggiunto per un risultato qualitativamente superiore.


Condividi su:

Altre notizie: