Comacchio e Lidi

"Un secolo di scumnài a Comacchio", il nuovo libro di Luciano Boccaccini

"Un secolo di scumnài a Comacchio", il nuovo libro di Luciano Boccaccini

Un viaggio tra le genti locali passando per 2600 soprannomi

E' ormai prossima l'uscita dell'ennesimo libro di Luciano Boccaccini, giornalista e scrittore comacchiese, intitolato: "Un secolo di scumnài a Comacchio". Si tratta della sua trentacinquesima opera. Forse tra le più intriganti e "comacchiesi".

L'autore, laureato in storia all'Università di Bologna, con una tesi sui casoni da pesca della laguna di Comacchio, diventato un libro, ripercorre un secolo e mezzo di storia, attraverso i cosiddetti scumnài (soprannomi), ricostruendo le famiglie più note. In una realtà in cui imperava una diffusa omonimia, il soprannome, che in molti chiamanno "razza" intesa come famiglia o parentela, diventava e diventa indispensabile.

Boccaccini vi accompagna per mano, snocciolando qualcosa come 2.600 soprannomi, con tanto di nome e cognome, professione e con gustose e singolari curiosità. NOn mancano le immagini a fare da supporto a questa immane ricerca, che l'autore considera l'ennesimo atto d'amore nei confronti della sua terra. La prefazione è affidata all'architetto Diego Maestri, autore di cose comacchiesi.

Il libro, pubblicato dall'Editore Il Fiorino di Modena, grazie al sostegno del Comune di Comacchio e della Banca Centro Emilia di Credito Cooperativo, uscirà nella seconda decade del prossimo mese di aprile. Lo si può prenotare presso edicole e librerie.
Condividi su:

Altre notizie: