Comacchio e Lidi

La Polizia Municipale di Comacchio tira le somme sull'attività del 2019

La Polizia Municipale di Comacchio tira le somme sull

In occasione delle celebrazioni di San Sebastiano per la Polizia Locale di Comacchio è tempo di bilanci sulle attività svolte nell’anno appena trascorso. Il comandante Paolo Claps, a margine della funzione religiosa, nel ringraziare le donne e degli uomini del Comando di Comacchio, ha segnalato i dati più significativi del lavoro svolto durante il 2019.

La Centrale operativa ha complessivamente gestito più di 7.000 richieste di intervento, segnalazioni o informazioni. La Polizia Edilizia ha effettuato 97 controlli sfociati in 9 denunce all’autorità giudiziaria mentre, i controlli di natura ambientale sono stati complessivamente 389, con particolare riferimento all’abbandono indiscriminato dei rifiuti, rilevato grazie alle tecnologie in dotazione, sono state accertate 20 violazioni in materia.

Grande attenzione è stata dedicata alla sicurezza stradale: oltre ai controlli con proprie pattuglie, con periodicità sono stati effettuati controlli congiunti con la Motorizzazione in materia di autotrasporto principalmente effettuati sulla Strada Statale 309, i 1.700 servizi di pattuglia hanno consentito di presidiare e controllare il territorio controllando 3.746 veicoli e 4.322 persone, con specifici servizi finalizzati al controllo e alla repressione delle violazioni che maggiormente minano la sicurezza stradale. Nove le patenti ritirate e 7 i veicoli sequestrati o sottoposti a fermo amministrativo. 

A questi controlli, sempre volti a garantire la sicurezza sulle strade, si sono affiancati quelli per la repressione della vendita e somministrazione di bevande alcoliche ai minori di 16 anni: le violazioni, in questo ambito sono state due; altre sanzioni sono state comminate ad esercenti che hanno venduto alcool ai minori di anni 18. Grazie a questa attività, con provvedimento del Questore di Ferrara, è stata disposta la chiusura di 3 attività ed un altro esercizio è stato chiuso per recidiva.

Anche la prevenzione e repressione dell’abusivismo commerciale ha richiesto ingenti risorse di agenti e mezzi: nel corso dei servizi effettuati, sono stati complessivamente 48 i sequestri penali e amministrativi di merce con marchio contraffatto e non, sottratti alla vendita ed al potenziale pericolo per i consumatori, per un valore economico superiore a 50.000 euro.

Condividi su:

Altre notizie: