Comacchio e Lidi

Comacchio inaugura la sua Casa delle Arti

Comacchio inaugura la sua Casa delle Arti
Sabato 14 dicembre, a partire dalle ore 11,30 con il taglio del nastro, i quasi 100 studenti della Civica Scuola di Musica di Comacchio potranno entrare nella loro nuova sede presso la Casa delle Arti in Via della Pescheria, 2 ovvero nei locali di Palazzo Bellini che fino a pochi anni fa ospitavano il Museo della Nave Romana.

Dopo la cerimonia inaugurale, accompagnata da un ricco buffet offerto da Coop Alleanza 3.0, la Scuola rimarrà aperta per tutto il pomeriggio con un Open Day dedicato a tutte le persone che vorranno conoscere gli insegnanti, provare gli strumenti e le attività collettive: alle 15 si terrà una lezione aperta di Propedeutica Musicale per i bambini dai 3 ai 7 anni, alle 16 il Coro di Voci Bianche per i bambini dagli 8 ai 13 anni e alle 17 il Coro Moderno per adulti e ragazzi dai 14 anni in su.

Alla direzione della Casa delle Arti e della Civica Scuola di Musica Giorgio Borgatti, affiancato da Alessandro Vanzini (vicedirettore), già promotori del Festival Mare di Musica che ha visto realizzarsi con enorme successo la sua 2^ edizione lo scorso giugno.

“L’obiettivo principale che ci poniamo - dice Borgatti - è quello di creare un luogo di aggregazione in cui i ragazzi e la cittadinanza in generale possano crescere ed imparare a condividere l’arte del fare musica e cultura, attraverso l’attivazione di corsi per tutte le età e le abilità, principalmente incentrati sulla musica in tutte le sue forme; inoltre è già attiva una fitta rete progettuale con tutte le scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado per introdurre la musica nei percorsi scolastici fin dall’età dell’infanzia”.

Ampio sarà il coinvolgimento del territorio attraverso un piano di condivisione degli spazi e la programmazione di attività e progetti in collaborazione con le diverse Associazioni territoriali, in particolare Aps TemperaMenti e Aps Spazio Marconi. “Inoltre - continua Vanzini - ci piace pensare che una Scuola di Musica Civica sia una scuola inclusiva. 

Dunque, attraverso un ampio progetto denominato “Tutta un’altra Musica”, sarà nostra prerogativa dare una continua formazione ai nostri insegnanti nell’ambito della psicopedagogia musicale e prepararli su aspetti pedagogico/educativi e sanitari specifici legati ai BES (Bisogni Educativi Speciali) ai DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) e ai vari ambiti della disabilità per offrire a tutti l’occasione di partecipare ai nostri progetti didattici, sia interni (corsistica e musica d’insieme) sia esterni (progetti nelle scuole), utilizzando la musica come strumento per l’integrazione e l’inclusione dei bambini, dei ragazzi e degli adulti con difficoltà”.

In occasione dell’inaugurazione verrà presentato un bando per l’assegnazione di alcune borse di studio che garantiranno la frequenza gratuita ad eventuali studenti in disagiate condizioni economiche.

E’ sempre possibile iscriversi alla Civica Scuola di Musica attraverso il modulo online sul sito scuoladimusicacomacchio.it o chiedere informazioni scrivendo a segreteria@scuoladimusicacomacchio.it oppure chiamando il numero 349-8671614‬.


Condividi su:

Altre notizie: