Comacchio e Lidi

Bolletta acqua, acconto in arrivo in tanti Comuni. Come comunicare l'autolettura a Cadf

Bolletta acqua, acconto in arrivo in tanti Comuni. Come comunicare l
Tempo di fatturazione in acconto per Cadf, il gestore dei servizi idrici in molti Comuni del ferrarese. Con il passaggio alla fatturazione trimestrale (anziché quadrimestrale) sono previste due fatturazioni in acconto e due a lettura: il personale di C.A.D.F. S.p.A. esegue due tentativi di lettura all’anno.

L’utente ha la facoltà di fornire l’autolettura nel periodo indicato, nella bolletta che precede la fatturazione stessa.
I vantaggi dell’autolettura sono molteplici: oltre a cogliere l’occasione per verificare se la stellina del contatore è immobile in presenza di rubinetti chiusi e quindi scongiurare la presenza di rotture, l’utente paga solo il quantitativo effettivamente consumato e non una stima di quanto possa aver consumato, che sarà assoggettato a conguaglio!

Le prossime fatturazioni in acconto riguarderanno i seguenti comuni:

MESE DI DICEMBRE
Comacchio, San Giuseppe, Volania e Vaccolino al 15/12/19: da comunicare autolettura dal 09 al 12 dicembre.
Goro al 31/12/19: da comunicare autolettura dal 27 al 30 dicembre
Mesola al 31/12/19: da comunicare autolettura dal 27 al 30 dicembre
Ro Ferrarese al 31/12/19: da comunicare autolettura dal 27 al 30 dicembre
Formignana al 31/12/19: da comunicare autolettura dal 27 al 30 dicembre.

MESE DI GENNAIO
Berra al 15/01/20: da comunicare autolettura dal 10 al 13 gennaio
Tresigallo al 15/01/20: da comunicare autolettura dal 10 al 13 gennaio
Migliaro al 15/01/20: da comunicare autolettura dal 10 al 13 gennaio

La lettura può essere comunicata:
  • al numero 0533725222 attivo 24 ore su 24
  • a www.cadf.it/sportello-on-line previa registrazione dell'utente
  • con mail a info@cadf.it
oppure con un semplice SMS al numero 344 1866981 in qualsiasi momento della giornata nel periodo indicato in bolletta.

Il testo dovrà essere il seguente: codice servizio#lettura contatore. 
Il codice di servizio è indicato in alto a destra nel primo foglio della bolletta.

All’invio dell'SMS farà seguito il ricevimento di un SMS di conferma della correttezza del dato e, se la lettura non dovesse rientrare tra i valori ammissibili perché considerato consumo anomalo, l’utente sarà invitato a contattare l’ufficio (0533 725222) perché la lettura comunicata non sarà inserita automaticamente.

Condividi su:

Altre notizie: