Delta

Inaugurato il Ponte degli Scariolanti, giornata storica a Codigoro

Inaugurato il Ponte degli Scariolanti, giornata storica a Codigoro
Giornata storica per la comunità codigorese quella di lunedì 11 novembre, con le celebrazioni del Santo Patrono San Martino e due inaugurazioni di straordinario valore simbolico, quella del Ponte dello Scariolante e quella della barca Santa Maria, in memoria del pittore Mario Capuzzo

La pioggia battente non ha fermato la macchina organizzativa dei due eventi istituzionali, promossi dall'associazione Insieme si può, presieduta da William Pozzati, in collaborazione con l'amministrazione comunale.

"Intitolare il ponte della Riviera Cavallotti a quei braccianti, che nei secoli scorsi hanno bonificato questo territorio, scavandolo a mani nude, - ha sottolineato il sindaco Alice Zanardi - non può che essere un doveroso omaggio a quegli uomini, i nostri nonni, i nostri bisnonni, che hanno sacrificato gran parte della loro vita, per regalare a noi e alle generazioni future un luogo in cui vivere, salubre, bello e decoroso". 

Dopo il rito del taglio del nastro, effettuato in presenza della giunta comunale delle autorità militari e dei rappresentanti delle associazioni di volontariato locali, don Marco Polmonari, parroco di Codigoro, ha proceduto alla benedizione solenne del ponte e della barca Santa Maria, a bordo della quale è stato scoperto un manichino che raffigura Mario Capuzzo intento a dipingere. 

"La genesi del nome del ponte - ha sottolineato il sindaco, ringraziando Pozzati per l'impegno profuso e Giulietto Mazziga per la realizzazione delle targhe - è ben nota, e si riconduce al referendum popolare avviato un anno fa. Il merito di questa giornata storica - ha aggiunto la prima cittadina - va anche alla signora Adele Spada, musa ispiratrice, guida preziosa, sempre presente in tutte le occasioni tese a divulgare la storia e le tradizioni culturali della nostra amata città". 

Cenni di sentita gratitudine sono stati rivolti poi, alla signora Marisa, moglie del compianto artista Capuzzo, presente alle celebrazioni, alla pro Loco di Codigoro, a i volontari e agli uffici comunali, con particolare riferimento all'Urp, per essersi prodigati a rendere possibile la manifestazione. 

Prima dell' aperitivo conviviale nella sede di "Pronto Amico", proprio la vedova di Capuzzo, Marisa, ha voluto rivolgere parole di profonda riconoscenza all'Amministrazione Comunale e all'Associazione Insieme si Può per le due iniziative odierne, "che mi riempiono il cuore di ricordi - ha riconosciuto la signora Marisa -. Il mio capitano è ancora lì sulla mia barca che mi aspetta. Sono contenta, commossa e onorata, perchè Codigoro è per me la seconda patria. Grazie di cuore per questo omaggio a mio marito". 

Presente anche Carla, vedova del compianto scultore Massimo Gardellini, artefice del monumento agli scariolanti, inaugurato sulla Riviera Cavallotti nel 1982. Franco Dalle Vacche, presidente del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara, ringraziando per l'invito alla cerimonia inaugurale, ha elogiato "la forza dinamica dell'uomo, lo scariolante, che ci dà l'idea della fatica. Noi siamo gli scariolanti moderni - ha aggiunto Dalle Vacche - che, al posto delle carriole e dei badili che si usavano un tempo, impiegano escavatrici all'avanguardia, per effettuare le medesime attività di escavo. Siamo sotto il livello del mare non di centimetri, ma di metri. Ma noi ferraresi siamo già attrezzati per difenderci".

Tra le iniziative collaterali della Fiera di San Martino, oltre alla mostra "Generazioni a confronto" in viale IV novembre e a quella di Modellismo storico nella sede di Pronto Amico, aperte sino a questa sera, spicca anche quella allestita nell'ex scuola elementare Alda Costa (Riviera cavallotti 5) "I miei pensieri sulla storia di Codigoro". Quest'ultima è visitabile sino al 17 novembre prossimo ed accoglie foto storiche messe a disposizione dal Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara, nonchè oggetti antichi gentilmente concessi dalla signora Adele Spada e opere di alcuni artisti locali. Ingresso libero.
Condividi su:

Altre notizie: