Comacchio e Lidi

A Palazzo Bellini la mostra Resilienza, protagoniste le donne richiedenti asilo

A Palazzo Bellini la mostra Resilienza, protagoniste le donne richiedenti asilo

La fotografia come strumento politico e culturale, il tema della rappresentazione femminile e le esperienze personali di alcune donne richiedenti asilo accolte dal Centro Donna Giustizia di Ferrara. Sono gli elementi racchiusi nella mostra “Resilienza”, che inaugurerà sabato 16 novembre alle 16 a Comacchio presso Palazzo Bellini.

Quest’esposizione, realizzata con il contributo del Comune di Comacchio e curata dal Centro Donna Giustizia di Ferrara, è frutto di diversi incontri fra Selene Magnolia - professionista di fotografia documentaria – l'équipe e alcune delle donne accolte nel progetto di accoglienza per Donne Richiedenti Asilo del Centro.

Il progetto si pone l’obiettivo di comporre una storia fatta di immagini per stimolare una riflessione che parta dalle esperienze di donne nigeriane richiedenti protezione internazionale e che porti un contributo al tema della “Resilienza”: le risorse che ogni donna mette in campo per affrontare e superare eventi traumatici, per assorbire il colpo senza rompersi attraverso la solidarietà fra donne.

Il progetto fotografico vuole proporre un’idea diversa della parola integrazione, provando a dare una forma, un'immagine, al concetto di autodeterminazione delle donne migranti a partire da sé, dai propri progetti personali, spesso sconosciuti agli operatori dell'accoglienza. Il lavoro intende stimolare una riflessione e una critica costruttiva al modello di assistenza e di aiuto, che spesso si fonda su uno stereotipo preciso rispetto sia alle "aiutanti" che alle "aiutate", nel quale le migranti vengono percepite e rappresentate secondo l’immaginario comune come donne che hanno bisogno di risorse e di strumenti per raggiungere il livello di integrazione che la nostra società si aspetta da loro, appiattendo le persone in un ruolo passivo all'interno del proprio processo di integrazione.

“Il Comune di Comacchio - commenta l’assessore alle Pari Opportunità Alice Carli - è particolarmente orgoglioso di ospitare questo progetto, partecipato da tante donne per le donne, ma non solo. Comprendere e restare in ascolto è fondamentale per costruire una società accogliente che non crei disparità sociali o di genere, specialmente nelle situazioni di maggior disagio e difficoltà”.

Sarà possibile visitare il percorso fotografico presso Palazzo Bellini dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle 12.00 e dalle ore 15.00 alle 18.00, fino al 9 dicembre.

Foto di copertina di Piercarlo Paderno
Condividi su:

Altre notizie: