Comacchio e Lidi

Il Museo Brindisi ancora protagonista della scena espositiva italiana

Il Museo Brindisi ancora protagonista della scena espositiva italiana

Ha aperto i battenti lo scorso venerdì 1° novembre la mostra: “PICASSO. LA SFIDA DELLA CERAMICA”, presso il Museo Internazionale della Ceramica di Faenza e si concluderà il prossimo 13 aprile 2020. La mostra, che ospita due opere della della Casa Museo “Remo Brindisi”, è stata presentata in anteprima giovedì 31 ottobre, all'inaugurazione ha partecipato anche il Comune di Comacchio.

Il nucleo principale delle opere della mostra, curata da Harald Theil e Salvador Haro con la collaborazione di Claudia Casali, è costituito dal prestito eccezionale di 50 pezzi unici provenienti dalle collezioni del Musée National Picasso-Paris. Un insieme di ceramiche di inestimabile valore che affronta tutto il percorso creativo dell’artista spagnolo nei confronti dell’argilla. Accanto alle opere parigine, quelle donate da Picasso stesso al Museo di Faenza e due ceramiche dalla Casa Museo Remo Brindisi.

La mostra di Faenza analizza le fonti di ispirazione di Picasso, affiancando alle sue produzioni alcuni manufatti storici presenti nelle collezioni faentine. La ceramica classica (con le figure nere e rosse), i buccheri etruschi, la ceramica popolare spagnola e italiana, il graffito italiano quattrocentesco, l’iconografia dell’area mediterranea (pesci, animali fantastici, gufi e uccelli) e le terrecotte delle culture mesoamericane: questi saranno i protagonisti di un dialogo fertile, unico ed inedito.

Una sezione speciale è dedicata al rapporto tra Picasso e Faenza, con l’esposizione di documenti e fotografie, mai esposti, ed appartenenti all’archivio storico del MIC. Le due opere dalla collezione Brindisi sono "Vaso azteco a quattro facce" e "Cavaliere e cavallo", realizzate entrambe nel 1957.

Condividi su:

Altre notizie: