Comacchio e Lidi

Comacchio VS Codigoro, sfida a colpi di testosterone

Comacchio VS Codigoro, sfida a colpi di testosterone

Canotta a vista, infradito sdrucite, poco umili monili che penzolano orgogliosi dal collo e coreografica parlantina. Spesso gli stereotipi parlano di noi, certo son più coloriti ed enfatizzati rispetto alla più spiccia realtà ma diciamo che ci azzeccano e, già so, che alla descrizione di cui sopra un'idea di geolocalizzazione dell'esemplare uomo descritto ve la siete fatta. 

Vorrei alimentare ancora un poco la vostra curiosità dandovi, così pourparler, un altro prototipo di maschio locale descrivendolo attraverso gli stereotipi apparentemente magnanimi che lo inseguono, sintesi forse di una mal celata invidia.

Abbigliamento impeccabile, modesto accenno dorato ma non troppo esibito, a tratti contaminato da peluria eccessiva, accessori discutibili e abbigliamento finto trasandato che fa tanto "Alternativo di stocazzo" ma che piace.

Se vi è partita una fragorosa risata e state perculando vostro marito, siete, con altissima probabilità Comacchiesi doc e probabilmente avete riconosciuto i vostri simili nella descrizione dipinta all'inizio dell'articolo, se il vostro sorriso è appena accennato, vi sentite appena appena offesi e avete involontariamente incrociato le braccia vi siete già sgamati da soli: siete al 100% Codigoresi.

Ora, appurato che i preconcetti rispecchiano ironicamente le due tipologie di maschi qua messe a confronto e verificato che gli stessi si basano sull'impatto visivo ed emotivo che emerge interagendo con l'individuo all'interno del suo ambiente naturale, vi domandiamo: 

Quale esemplare di maschio attrae maggiormente l'attenzione dei vostri sensi?

Il maschio alpha delle valli, impetuoso, carnale, rustico, passionale, emotivamente coinvolgente e fin troppo chiacchierone o il maschio alpha di città (volevo scrivere "Beta" ma poi si offendono) più mite e rigoroso, moderatamente educato, moderatemente simpatico, moderatamente felice e spudoratamente presuntuoso?

In foto, Lorenzo Lamas e James Dornan

Condividi su:

Altre notizie: