Comacchio e Lidi

Sagra dell’Anguilla, positivo anche il bilancio del secondo week end, oltre duemila coperti allo stand gastronomico

Sagra dell’Anguilla, positivo anche il bilancio del secondo week end, oltre duemila coperti allo stand gastronomico

Un clima autunnale dal tono decisamente primaverile, con temperature gradevoli e poche nuvole, ha contribuito a rendere positivo il bilancio del secondo week end della Sagra dell'anguilla a Comacchio.

Dati concreti arrivano dalle attività di ristorazione che nel fine settimana hanno lavorato a pieno ritmo così come lo stand gastronomico, aggiunge Gianluca Castaldi, presidente Acd San Giuseppe, che organizza la kermesse in collaborazione con Po Delta Tourism e Visit Comacchio "Il ristorante dello stand ha lavorato incessantemente tutto il week end, facendo il tutto esaurito domenica a pranzo. Oltre duemila coperti, nei due giorni di apertura, sottolineano il gradimento del pubblico".
 
Trend positivo confermato anche da Ted Tomasi, presidente di Visit Comacchio: “Abbiamo fatto una scelta puntando molto sulla qualità, attirando un pubblico che viene non solo per andare allo stand gastronomico, ma anche per frequentare i ristoranti della città. Puntiamo ad un pubblico che possa fermarsi un paio di giorni, creando così più pernottamenti e maggiore indotto anche per l’economia locale. Anche la scelta di avere personaggi prestigiosi per i cooking show va in questa direzione. La scorsa settimana la Spisni, la sfoglina della Prova del cuoco, questo week end lo chef Rubio e Jin Ogata, per chiudere la prossima settimana con le telecamere di Gambero Rosso che dedicheranno a Comacchio uno speciale televisivo di mezz’ora, oltre all’esibizione dello chef Igles Corelli”. 

Fra le novità di questa edizione, perseguendo lo scopo di una nuova organizzazione della sagra proponendo con l’anguilla un brand di qualità, legato al territorio e alla gastronomia, Visit Comacchio ha voluto creare “La porta del turismo”,un piccolo villaggio, nell'area del parcheggio adiacente all’ingresso del cortile di Palazzo Bellini, nella zona di accesso ai Trepponti. 

Un punto informativo sulla ricettività e sull’offerta dei lidi comacchiesi per la stagione 2020, curato dal Club del Sole dove, all'interno delle case mobili dell'azienda Crippa, è stata ricreata una dimostrazione pratica della ricettività offerta da campeggi e villaggi turistici. 

Nel contempo, la società Casabella di Lagosanto, che si occupa di manutenzione di immobili e giardini, ha presentato il progetto del titolo Free Zanz - liberi dalla zanzare - ottenendo apprezzamento e curiosità dai numerosi turisti intervenuti.

Completano l’immagine del villaggio una serie di sculture in legno dello scultore codigorese Enrico Menegatti, un modo per dimostrare come il recupero di materiali legnosi portati dal mare, possa diventare occasione d’arte e di creatività.


Condividi su:

Altre notizie: