Comacchio e Lidi

Da Lido Spina a Milano, un'opera di De Chirico prestata alla mostra di Palazzo Reale

Da Lido Spina a Milano, un

Dal 25 settembre al 19 gennaio 2019 il Palazzo Reale di Milano ospita la mostra dedicata a Giorgio De Chirico e curata da Luca Massimo Barbero, alla quale ha avuto il privilegio di partecipare, con il prestito di un’opera, la Casa Museo “Remo Brindisi” di Lido di Spina.

Tra le diverse opere del celebre pittore metafisico, è esposta anche la maquette della piscina-fontana dei Bagni Misteriosi che è parte della collezione della Casa Museo Remo Brindisi ed è stata prestata dal Comune di Comacchio per l'occasione.

Il plastico è stato realizzato da Giorgio De Chirico come bozzetto per l'opera monumentale costruita nel giardino del Palazzo della Triennale di Milano, dove è tutt'ora visibile. L'installazione era parte della mostra "Contatto arte/città", curata da Giulio Macchi in occasione della XV Triennale del 1973, quando Remo Brindisi era presidente dell'Ente Triennale di Milano. La mostra comprendeva una serie di installazioni di arte pubblica realizzate, oltre che da De Chirico, da artisti come Corneille, Hundertwasser, Alberto Burri, Sebastian Matta e altri. La concezione di quella mostra appare oggi ancora di grande attualità, tanto che il Teatro continuo di Alberto Burri, che faceva parte di quella mostra ed era stato poi smantellato, è stato ricostruito pochi anni fa.

Il tema dei Bagni Misteriosi ricorre nella produzione artistica di De Chirico che in quel 1973 dichiarava: "L'idea dei Bagni misteriosi mi venne una volta che mi trovavo in una casa ove il pavimento era stato molto lucidato con la cera. Guardia un signore che camminava davanti a me le cui gambe si riflettevano nel pavimento. Ebbi l'impressione che egli potesse affondare nel pavimento, come in una piscina, che vi potesse muoversi e anche nuotare. Così immaginai delle strane piscine con uomini immersi in quella specie di acqua-parquet che stavano fermi, o si muovevano ed a volte si fermavano per conversare con altri uomini che saltavano fuori dalla piscina-pavimento".

In foto, l'opera realizzata nel 1973, immagine gentilmente concessa dall'archivio della Casa Museo “R. Brindisi”.

Condividi su:

Altre notizie: