News

Riparte Pianeta Clara, l'educazione ambientale tra i banchi di scuola

Riparte Pianeta Clara, l
Con l’anno scolastico 2019/20 ritorna Pianeta Clara, il progetto di educazione ambientale promosso da Clara Spa, dedicato al tema della sostenibilità ambientale legata ai rifiuti, rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del territorio servito dall’azienda.

Giunto alla sua quarta edizione, quest’anno il progetto presenta alcune importanti novità, in particolare nelle proposte che si mostrano sempre più innovative e allineate nei contenuti agli obiettivi dell’Agenda 2030. Sviluppo sostenibile, economia circolare, conservazione delle risorse, ma anche educazione civica e culturale sono i temi focus di questo nuovo anno, con cui Pianeta Clara intende coinvolgere e sensibilizzare le giovani generazioni.

Pianeta Clara quest’anno porta in scena anche la nuova mascotte Rob-8, un divertente robot nato dall’assemblaggio di diversi rifiuti, che potrà ‘dialogare’ con i più piccoli e trasmettere in modo più immediato i messaggi legati alla tutela dell’ambiente, la necessità di riconoscere i materiali e l’importanza di una corretta gestione dei rifiuti per la salvaguardia del Pianeta.

Oltre alle metodologie attive e partecipate già sperimentate negli anni precedenti, con codici e linguaggi diversificati, strumenti didattici e tecnologie innovative, quest’anno si aggiungono ulteriori novità: per le scuole dell’infanzia e il primo ciclo della scuola primaria letture animate, attività di hands on, che permettono al bambino di conoscersi meglio, e arte effimera, in cui l’atto creativo è già un’opera d’arte; per il secondo ciclo della scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado si sperimenta il gaming, un gioco con domande e prove, il cooperative learning in cui i bambini collaborano per sviluppare un’azione condivisa, lo storytelling e l’escape room, in cui risolvere sfide ed enigmi per ‘evadere’ da uno scenario virtuale; per la scuola secondaria di secondo grado giochi di ruolo e momenti di dialogo e confronto chiamati word cafè.

Pianeta Clara non propone solo laboratori in classe ma anche iniziative a premi, #Claraforfuture, con due concorsi per le scuole: un photo contest per i più piccoli delle scuole dell’infanzia e primarie e una sfida on line rivolta alle scuole secondarie di primo e secondo grado.

Il progetto non si rivolge solo agli studenti ma comprende anche 4 possibili corsi di aggiornamento per gli insegnanti, di 4 ore ciascuno: “Agenda 2030 - obiettivi e sfide per un futuro sostenibile” per approfondire temi come l’economia circolare, l’impronta ecologica, l’impronta idrica ecc.; “Nuove tecnologie a servizio della didattica” per scoprire coding, tecniche di animazione in stop motion 2D e 3D e altre applicazioni web; “Decompositori per natura” dedicato agli organismi decompositori e al loro ruolo; “Un riciclo fatto ad arte” in cui scoprire lapbook, infografiche, libri gioco e art journaling.

L’operatività del progetto è curata dalle cooperative Atlantide e La Lumaca, con la collaborazione della cooperativa Girogirotondo di Comacchio. I docenti possono aderire alle proposte di Pianeta Clara, tutte come sempre gratuite, entro il 20 ottobre 2019, iscrivendo le classi direttamente sul sito di Clara, al link clarambiente.it/pianeta-clara. Per informazioni sulle proposte di Pianeta Clara: pianetaclara@clarambiente.it + tel 340 1844675.

In foto, la classe 2^A della primaria Fattibello di Comacchio, vincitrice dell’iniziativa a premi della scorsa edizione di Pianeta Clara
Condividi su:

Altre notizie: