Spettacolo

Ferrara Balloons Festival, torna la magia delle mongolfiere sui cieli di Ferrara

Ferrara Balloons Festival, torna la magia delle mongolfiere sui cieli di Ferrara

Captain Jack e il fido Morris The Donkey, il rinoceronte XXL Rhino, Benjamin ovvero l’elefante più grande del mondo, bottiglie di Coca-Cola che sfiorano i 50 metri di altezza e poi le versioni mini – in esclusiva –, con un vasto assortimento di animali e persino un missile. Sono le mongolfiere special shapes del Ferrara Balloons Festival che, insieme a quelle classiche a forma di lampadina, da venerdì 6 a domenica 15 settembre tornano a decollare dall’oasi verde del Parco urbano Giorgio Bassani di Ferrara. 

Per il quindicesimo anno consecutivo, la manifestazione organizzata dal Comune di Ferrara, con la partnership di Ferrara Fiere Congressi, è pronta a confermarsi la più importante del settore in Italia (e tra le prime in Europa), grazie a un ineguagliato mix di ingredienti: il numero degli equipaggi coinvolti (una ventina), l’affluenza di visitatori (95.000 nel 2018), lo scenario naturale in cui si svolge – 300.000 metri quadrati di Parco, tra laghetti, piste ciclabili e percorsi pedonali, a due passi dal centro storico patrimonio Unesco – e un ricchissimo calendario di iniziative collaterali.

Le regine incontrastate del Festival restano, però, le mongolfiere.
A solcare i cieli di Ferrara sono, ad esempio, il pirata inglese Captain Jack e il suo fedele compagno svizzero Morris The Donkey. Il primo è pilotato da Martin Cowling, che per 15 anni ha sorvolato le Highlands scozzesi, mentre l’asino-filibustiere Morris – con tanto di bandana e anello al naso – nasce dalla passione della figlia di Cowling per i somari.

Tra gli animali, non passa certo inosservato il rinoceronte Rhino, che arriva dal Belgio per diffondere un preciso messaggio: specie ormai in via di estinzione, sul grosso quadrupede manovrato da Joachim De Wachter è ben leggibile l’accorato appello “Save me”.

Accanto al mammifero-dazebao volante, un altro peso massimo è Benjamin, che con i suoi 38 metri di altezza, 36 di larghezza e 400 kg di peso vanta il primato di pachiderma più grande del mondo. Non a caso, per governarlo servono le braccia di almeno 8 persone! Nella sua lunga carriera, questa special shape tedesca ha toccato tutti i continenti ed è stata ospitata per diversi anni persino sulla blindatissima Piazza Rossa di Mosca.

Provengono dalla Germania pure le Coke Bottle, bottiglie oversize (49 metri) della bevanda più bevuta al mondo. E anche loro, per alzarsi, richiedono un equipaggio di minimo 6 persone.

Non solo giganti dell’aria, però. Largo ai model balloons , cioè le mongolfiere che replicano, in scala ridotta, le “sorelle” maggiori. Funzionano esattamente come quelle originali, ma con il vantaggio di poter essere comodamente manovrate da terra e rivolte verso il pubblico, che può così toccare la volpe Fox con gli occhiali, l’ape, il cane, il polipo, il gatto e il missile.

Le mongolfiere spiccano il volo tutti i giorni alle 7.00 e alle 18.00, e le zone di decollo dei vincolati salgono quest’anno a due: new entry, l’area del gold sponsor Renault Franciosi (silver sponsor, Caffè Krifi e Vetroresina; sponsor S. Martino, che offre in degustazione il suo budino). Nei momenti di pausa, i piloti del Festival accolgono il pubblico dentro gli aerostati, per rivelare alcuni dei segreti che li fanno volare (Mongolfiere Aperte). E nelle notti di sabato 7 e 14, durante il suggestivo Ballooning Rhapsody - A Night Glow at the Opera, le mongolfiere vengono illuminate sulle immortali note dei Queen.

A fare da cornice ai voli, che contemplano anche le coreografiche evoluzioni del Team Paramotoristi Audaci, un fitto palinsesto di appuntamenti, innanzitutto sportivi. 

In collaborazione col Coni - Comitato Regionale Emilia-Romagna e con tante squadre e associazioni, nel Villaggio dello Sport e in altre aree si susseguono tornei, dimostrazioni e prove libere di volley, basket (ospiti i giocatori di A2 della Kleb Basket Ferrara e le campionesse dell’Europeo Under 18 ), minibasket e baskin (che unisce disabili e normodotati), baseball, calcio a 5, scherma, tiro con l’arco, equitazione, pattinaggio artistico, danza moderna, hip hop, balli country e western, uguale od opposto, zumba, ju jitsu, paddle board, senza contare la caccia al tesoro e le attività motorie a cura del Coni Point Ferrara.

Tra gli eventi clou, il Galà di ginnastica organizzato dall’A.S.D. Palestra Ginnastica Ferrara, con la partecipazione straordinaria delle “Farfalle Azzurre” : le pluripremiate atlete dell'Aeronautica Militare Camilla Bini, Elisa Blanchi, Camilla Patriarca e Andreea Stefanescu.

Novità 2019, il Tour del Mulino Bianco: oltre 300 metri quadrati hi-tech che richiamano l’iconico Mulino Barilla e racchiudono sei isole tematiche, dove esperti nutrizionisti guidano il pubblico in uno stabilimento produttivo virtuale e spiegano i principi del mangiare sano. Nelle 7 precedenti edizioni, il Tour ha coinvolto oltre un milione di persone in 164 città.

A misura di bambino, Winter Wonderland Experience, con i gonfiabili, i tappeti elastici, il ponte tibetano, i rulli acquatici e la pista di quad; Pompieropoli , dove operatori dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco del Corpo Nazionale accompagnano i piccoli in prove di destrezza e simulazioni delle operazioni da compiere in caso di incendio, promuovendoli a “pompieri per un giorno”; il Circo Artisti Famiglia Rossi, sotto il cui tendone si alternano mangiafuoco, cowboy, show di bolle e contorsionisti; StradAmica , il percorso di sicurezza stradale con mini auto elettriche, per imparare il codice stradale divertendosi.

Al capitolo “conferme più attese”, le Forze dell’Ordine e l’Aeronautica Militare , con lo spettacolare sorvolo delle Frecce Tricolori, annunciato per il pomeriggio di sabato 7 settembre. Nel suo stand interattivo, l’AM espone il cockpit dello storico velivolo F-104, del Tornado e dei mezzi di supporto all'attività e alla difesa aerea, insieme alla tenda meteo. Chi vuole provare l'emozione del volo, può approfittare del simulatore dinamico e di Celestino, riservato ai bambini. Agli elicotteri dell’Aeronautica e della Guardia di Finanza, la Polizia Penitenziaria risponde con la propria radiomobile e altre strumentazioni, mentre l’Arma dei Carabinieri mostra come funziona una stazione di coordinamento delle operazioni militari e fa esibire la sua squadra cinoagonistica in alcuni degli interventi previsti in caso di scippo e rapina. Non è da meno la GdF che, oltre a esporre le attrezzature specialistiche del comparto aeronavale, fa vedere in azione le proprie unità cinofile.

Al Villaggio della Musica, i live dell’Estense Music Academy spaziano dal pop al rock, dalla classica al soul. In chiusura, “Wustok d’la bassa”: 12 ore di concerto con artisti e band da tutt’Italia.

Presente anche il Palio di Ferrara, il più antico d’Italia, con sbandieratori, musici, dame e cavalieri impegnati a far rivivere le atmosfere rinascimentali in una rievocazione storica.

Informazioni sul sistema di raccolta dei rifiuti e laboratori di riciclo creativo nello stand del Gruppo Hera ; screening gratuiti, materiale sul nuovo centro di Aerosolterapia, make-up artist e buoni sconto su prodotti e servizi, in quello di AFM - Farmacie Comunali Ferrara.

L’ingresso al Parco è sempre gratuito per i minori di 12 anni e a pagamento (5 euro) per gli over 12 solo il sabato e la domenica. Per tutta la durata della manifestazione è allestita un’Area Sosta Camper. Nelle mattinate dal lunedì al venerdì sono attivi solo i voli delle mongolfiere e lo stand dell’Aeronautica, mentre il resto del programma riprende nel pomeriggio.

Maggiori informazioni su http://www.ferrarafestival.it

Condividi su:

Altre notizie: