Comacchio e Lidi

Abusivismo, abbigliamento e accessori sequestrati ai Lidi

Abusivismo, abbigliamento e accessori sequestrati ai Lidi

Nell'ambito dei servizi di prevenzione e repressione dell’abusivismo commerciale, nel pomeriggio di ieri, la Polizia Locale ha eseguito alcuni controlli in abiti borghesi sull'arenile della spiaggia libera di Porto Garibaldi, Lido degli Estensi e Lido delle Nazioni

Proprio a Lido Nazioni, nel tratto di spiaggia nei pressi del bagno Galattico, il personale della Polizia Commerciale, ha controllato un venditore che aveva allestito un vero e proprio banco di vendita. Il venditore, un cittadino senegalese di 54 anni, è risultato essere in regola con le norme sulla permanenza nel territorio nazionale e tra l’altro in possesso di regolare autorizzazione per il commercio su aree pubbliche. 

Dopo i necessari controlli documentali, al venditore, veniva contestata la violazione degli articoli 28 e 29 D.Lgs 114/98 per aver effettuato la vendita di merci sulle aree demaniali in assenza di autorizzazione con applicazione della relativa sanzione amministrativa di 5164 euro. Tutta la merce in vendita, per un totale di oltre 60 capi di abbigliamento per lo più femminile e la relativa attrezzatura, è stata sottoposta a sequestro amministrativo.

Sempre nel corso dei controlli sono state rinvenute 50 borse e una decida di cappelli abbandonati da un altro venditore abusivo che si dava alla fuga.  L'attività ha coinvolto due pattuglie della Locale di Comacchio una in abiti civili ed una con personale in uniforme.

Condividi su:

Altre notizie: