News

Sei il padrone giusto per il tuo cane?

Sei il padrone giusto per il tuo cane?

Ne parliamo con Renato Rossi

Cari lettori,
nel mio terzo intervento su questo spazio vorrei evidenziare le difficoltà di scelta che si ritrova ad affrontare l'uomo, quando decide di condividere la propria esistenza con un cane. Spesso siamo spinti da un gusto prettamente estetico, o comunque da fattori esterni, in questa scelta. Ma dovremmo sempre tenere presente che stiamo decidendo di condividere la nostra esistenza con un individuo e che, se tutto va bene, per almeno 15 anni lui sarà parte di noi.

I cani che avrebbero bisogno di qualcuno che si prenda cura di loro sono davvero tanti, ma vista l'estrema variabilità della casistica e l'estrema variabilità delle razze presenti sul mercato moderno, dovremmo stare bene attenti a valutare quelle che sono le aspettative e le necessità del binomio uomo-cane che si verrà a creare.

Il cane è un animale sociale, ha bisogno di essere apprezzato in tutte le sue attitudini e qualità, ma anche in tutti i suoi difetti. Quindi è inutile, ad esempio, prendere un Pitbull se poi non siamo disposti a condividere con lui quella che è la sua natura fisica. O prendere un Labrador Retriever o un Jack Russell Terrier se poi non vogliamo del pelo in casa o non siamo disposti a fare lunghe passeggiate.

In ogni caso, quando ormai la scelta è fatta è bene mettere un punto, rivolgendosi ad una figura esperta che aiuti l'uomo e il cane a valutare quelle che sono le reali aspettative e necessità del binomio che si è creato: venendosi incontro e magari incontrandosi a metà strada è possibile creare nuove esperienze e nuove attività in maniera da raggiungere un equilibrio generale che sia positivo per entrambi.

A cura del Dott. Renato Rossi
Facebook: Renato Canivacanzieri Rossi 
Cell. 3932131424

Condividi su:

Altre notizie: