Comacchio e Lidi

Jova Beach Party, il sindaco di Comacchio: "Un successone"

Jova Beach Party, il sindaco di Comacchio: "Un successone"

Un evento meraviglioso quanto impegnativo. Abbassate le luci sulla tappa di Lido degli Estensi del Jova Beach Party, l'Amministrazione Comunale tira un primo bilancio dell'evento dell'anno, che ha coinvolto tutto il Lido ed il sistema che si è attivato per realizzarlo.

Moltissime energie, lavoro e dedizione sono state impiegate per accogliere e far divertire in sicurezza migliaia di persone, che hanno potuto raggiungere l'area concerto senza disguidi ed in totale sicurezza. Un evento come questo potrebbe preoccupare coloro decidono di accogliere l'enorme tribù del capo indiano Jovanotti, ma il Comune di Comacchio ha raccolto la sfida e con perseveranza e determinazione ha portato a casa questa festa, di popolo e di musica, che si è svolta nel migliore dei modi possibili e secondo quanto pianificato: dai percorsi pedonali, ai parcheggi dedicati, alla viabilità e alla rete sanitaria.

"Il Jova Beach Party - commenta il sindaco Marco Fabbri - è stato un evento di sistema che ci ha tenuti sempre molto concentrati e una sfida che è stata affrontata buttando il "cuore oltre l'ostacolo", ma che ci ha premiati con soddisfazione e apprezzamenti. Il mio personale ringraziamento lo rivolgo alle forze dell'ordine che hanno garantito la sicurezza e l'ordine pubblico all'interno e fuori la manifestazione, con una perfetta sinergia tra: Prefettura, Questura, Guardia Costiera, Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, Croce Rossa Italiana. Ringrazio Anas., l'associazione Noi che ci crediamo ancora e i commercianti di Lido degli Estensi. Un plauso anche ai nostri Uffici Comunali e alla nostra Polizia Locale che è stata all'altezza di un compito molto complesso".

"Il mio auspicio - conclude - è quello che, davanti a questo successo, il Lido possa sempre più prosperare perché quando si fa sistema, le belle sfide sono meno difficoltose".

Comunicato Stampa del Comune di Comacchio
Foto di Massimo Aleotti

Condividi su:

Altre notizie: