Comacchio e Lidi

Notte Bianca a Lido Estensi, la prima il 18 agosto

Notte Bianca a Lido Estensi, la prima il 18 agosto
A Lido degli Estensi la notte si colora anche di bianco. Tre le notti bianche in programma: il 18 agosto, in attesa dell’evento musicale targato Jovanotti: animazione, musica e colore bianco ovunque, con l’invito a tutti i turisti e ospiti della riviera a vestirsi total white. La seconda notte bianca, lo stesso giorno del Jova Beach Party (20 agosto). Lido degli Estensi si appresta ad accogliere quanti vorranno fermarsi dopo il concerto. 

E per finire, la notte bianca del 28 agosto si colora anche di verde con la cena social “Green & White”. Un appuntamento conviviale. Sotto le luminarie parlati sarà allestita una lunga tavola, ovviamente decorata con le sfumature del verde e del bianco, alla quale gli ospiti giungeranno con le preparazioni ritirate nelle attività aderenti all'iniziativa (informazioni e prenotazioni 0533 324808 – 335 6440656).

Lo scorso 19 luglio, al Lido degli Estensi, l’associazione “Noi che ci crediamo ancora” con il sostegno del Comune di Comacchio ha ufficialmente inaugurato l’installazione luminosa ideata da Tiziano Corbelli. “L’ombelico del Mondo” la canzone prescelta per dare un’impronta vivace, dinamica in pieno stile e ritmo dell’artista. Scelto proprio perché desse ancora più energia, vitalità e attesa, in vista del grande concerto di mercoledì 20 agosto.

Fra turisti, ospiti e frequentatori del Lido, la risposta è stata incredibile, un susseguirsi quotidiano di foto e video postati sui social più importanti, ragazzi e adulti che partono dalla prima porta e arrivano sino in fondo alla luminaria cantando la canzone, un richiamo ed un’affluenza per il Lido, che conferma sicuramente l’intuito avuto dall'associazione, quando alla notizia della data del concerto, proposero di illuminare l’estate più estate del Lido, un viale Carducci sempre affollato e con la testa all’insù. Commenta una delle promotrici dell’iniziativa: "Ora attendiamo con entusiasmo l’arrivo di Jovanotti, questo è il nostro benvenuto!”.
Condividi su:

Altre notizie: