Comacchio e Lidi

Presentata la Sagra della Canocchia e della Seppia

Presentata la Sagra della Canocchia e della Seppia

Porto Garibaldi celebra la sua antica anima marinaresca ed i cent’anni dall’intitolazione all’Eroe dei Due Mondi: come vi avevamo anticipato, il 18/19 e 25/26 maggio (con cena d’anteprima nella serata di venerdì 17 al Centro Parrocchiale) ritorna la Sagra della Canocchia e della Seppia

Arrivata alla nona edizione, l’ormai tradizionale passerella di sapori e profumi del mare quest’anno abbinata ai festeggiamenti per il Centenario nel cambio di denominazione del paese, è stata presentata al Mercato Ittico, nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte, fra gli altri, i presidenti di Consorzio L’Alba e Cooperativa Piccola e Grande Pesca, Lorena Carli ed Ariberto Felletti, insieme agli assessori comunali alla cultura ed al marketing territoriale, Alice Carli e Riccardo Pattuelli, ad Alessandro Pierotti, della ‘Famia ad Magnavaca’ ed al parroco di Porto Garibaldi, don Andrè Nayeton. 

Lo Stand Gastronomico, allestito proprio di fronte al Mercato Ittico dove vengono anche allestite le cucine della Sagra proporrà ogni sabato e domenica a pranzo e cena piatti della tradizione locale (dalla zuppa di cozze alle seppie al vapore, dai sedanini alle canocchie o ‘alla magnavacante’ fino alle canocchie gratinate ed ai guazzetti di canocchie e seppie con piselli e polenta) e due curiosissimi dessert: un biscotto di pastafrolla a forma di canocchia e la torta… garibaldina!

Lungo il Porto Canale, insieme alla coloratissima flottiglia di grandi e piccoli pescherecci si susseguiranno le bancarelle di prodotti alimentari, artigianali, dell’arte e dell’ingegno. Ma anche – per ‘raccontare’ i cento anni nel cambio di denominazione di questo antico borgo marinaro e prima località balneare del litorale comacchiese – le immagini d’epoca dell’esposizione en plein air ‘Voi siete qui: Magnavacca-Porto Garibaldi (1919/2019)’ e poi il Grandioso Spettacolo Piromusicale che, com’è ormai tradizione, alle 23,30 di sabato 25 maggio illuminerà la Darsena con una speciale caratterizzazione di luci, colori e musiche.

Per gli appassionati delle escursioni – magari da concludere con un epilogo gustoso – tre sono invece le proposte da segnare in agenda: nel week end d’apertura la ciclo-escursione guidata slow con soste golose fra Porto Garibaldi e Lido Volano in programma domenica 19. Nel secondo fine settimana, invece, sabato 25 si navigherà con il Sup (stand up paddle, una sorta di tavola da surf sospinta a remi) attraverso la ‘via dei bilancioni’, suggestivo canale che dal ponte sulla statale ‘Romea’ raggiunge le Valli.

Mentre domenica 26 maggio si camminerà con i bastoncini da Porto Garibaldi fino al Capanno dove l’Eroe dei Due Mondi, Anita ed i suoi seguaci il 3 agosto 1849 trovarono riparo poco dopo l’approdo sulla costa comacchiese. E ancora, assolutamente da non perdere sono gli appuntamenti con musica, cultura, tradizioni e buona tavola ospitati nel Parco di Villa Bellini – incantevole polmone verde prospicente il Porto Canale – così come i laboratori didattici Saluti da Magnavacca-Porto Garibaldi e L’Orto in Condotta alla Sagra e le passeggiate guidate e gratuite Il Porto Canale racconta che, ogni sabato pomeriggio e domenica mattina, condurranno alla scoperta di storia, curiosità e ‘luoghi della pesca’ del paese.

Il programma dettagliato, completo e costantemente aggiornato della Sagra della Canocchia e della Seppia 2019 è consultabile sul sito www.sagradellacanocchia.it

Condividi su:

Altre notizie: