Comacchio e Lidi

Cultura e territorio, settimane intense a Comacchio

Cultura e territorio, settimane intense a Comacchio

Dalla nuova mostra “Troia, la fine della città, la nascita del mito” all’incontro intitolato “La donna nei secoli, dagli etruschi all’età carolingia” fino all’apertura di una nuova sezione al museo del Museo Delta Antico. Si prospettano due settimane ricche di attività e incontri culturali per Comacchio, in particolare sono 3 gli incontri che potete segnarvi. Li ripercorriamo brevemente per voi, sperando che possano essere di vostro interesse:

Troia, la fine della città, la nascita del mito
Inaugurazione sabato 16 marzo 2019 ore 12:00, Salone d’onore, biblioteca civica di palazzo Bellini, via Agatopisto 5, Comacchio. Mostra visitabile dal 16 marzo al 27 ottobre 2019, dal lunedì al sabato dalle 9:00 alle 12:00 / dalle 15:00 alle 18:00 presso palazzo Bellini, Via Agatopisto 5, Comacchio. Ingresso libero.

Una mostra che celebra la classicità in tutte le sue forme artistiche, un’attenta selezione di opere originali tra sculture, affreschi e vasi figurati, provenienti dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli e dal Parco Archeologico dei Campi Flegrei, viene presentata in una cornice evocativa, con suggestioni che spaziano dall'epica al teatro, dalla realtà archeologica alla mitologia, dalla storia dell’arte alla letteratura.
Il percorso inizia con le parole di Omero, che introduce gli dei e gli eroi di una storia immortale, e prosegue con gli antefatti e le profezie che porteranno alla guerra. L’accampamento, le battaglie sotto le mura di Ilio, l’ira di Achille e lo stratagemma del cavallo condurranno i visitatori alla caduta fatale e tragica della città “dalle belle mura”.

La donna nei secoli, dagli etruschi all’età carolingia
Mercoledì 20 marzo 2019 – ore 15:30, presso Palazzo Bellini, Via Agatopisto 5, Comacchio
Incontro con Maria Grazia Maioli, archeologa emerita del Ministero dei beni e attività culturali e del turismo.
Nella Grecia antica, le donne, mogli e figlie, vivevano chiuse nei ginecei. Gli uomini presentavano i figli agli amici e preferivano come compagne le etere che sapevano, cantare, discutere, ma non erano sposabili; parlavano male delle donne etrusche che invece banchettavano con i loro mariti. Per le donne romane era invece molto diverso: erano loro che allevavano i figli in modo che diventassero buoni cittadini. Si tratta quindi di mondi e culture molto differenti, che variarono a seconda dei tempi e delle situazioni, anche perchè gli storici ci hanno riferito verità e pettegolezzi, tutti da interpretare. Possiamo riferire e interpretare quello che è stato detto su Messalina, Elena, Galla Placidia, Teodora; sappiamo quello che ne dicevano gli uomini, storici o meno, ma è difficile riuscire a capire quale fosse effettivamente la verità.

Uomini, territorio e storie del Delta - Apertura della nuova sezione al museo del Delta Antico
Sabato 23 marzo 2019 – ore 11:00, presso Palazzo Bellini, Via Agatopisto 5, Comacchio
All'interno del Museo Delta Antico si inaugura l'apertura di un nuovo spazio dedicato alla storia del settecentesco Ospedale degli Infermi e dell’utilizzo che, nel tempo, ne è stato fatto da parte della comunità comacchiese. Un luogo interattivo che presenterà contenuti multimediali dedicati alle trasformazioni del territorio del Delta e al rapporto tra uomo e ambiente nel corso dei secoli.


Condividi su:

Altre notizie: