Comacchio e Lidi

Presentata la squadra di birdwatching per i mondiali

Presentata la squadra di birdwatching per i mondiali

Capitanati da Menotti Passarella andranno in Israele la prossima settimana


Presentato alla Garzaia di Codigoro, il programma dell'anno  2019.

L’incontro è stato anche occasione per parlare e presentare la squadra dei “Po Delta Lovers”, i birdwatchers che rappresenteranno l’Italia ai campionati italiani di Birdwatching in Israele.

Fra una settimana esatta infatti, giovedì 21 marzo, i “Po Delta Lovers” partiranno alla volta del deserto del Negev per rappresentare i colori italiani.

Il team, capitanato dalla nota guida del Delta con esperienza ultra trentennale Menotti Passarella, si metterà in gioco con squadre provenienti da ogni parte del globo.
Stati Uniti, Canada, Kenya, Inghilterra, Germania e Sud Africa, sono solo alcune delle nazioni in competizione.
Forti della loro esperienza ma soprattutto di quella di Passerella, campione italiano di categoria con 354 specie di uccelli osservati nel solo 2015 ed un record personale di oltre 400 specie osservate in tutto il territorio nazionale, i “Po Delta Lovers” non migreranno certo in Israele solo per fare la parte delle comparse.

Dopo l’ottima figura dai loro colleghi italiani conseguita nel campionato del mondo del 2017, i tre watchers che accompagneranno Menotti Passerella al campionato del 26 marzo in Israele sono Morgan Santini (Milano), Alessandro Ardoino (Genova) e Gianfranco Colombo (Cremona).

Prima e durante la gara, le squadre proveranno a raccogliere dei fondi per un progetto di conservazione diverso ogni anno.
Le offerte vengono raccolte da Birdlife International (la LIPU mondiale) e quest’anno saranno destinate a finanziare un progetto atto a prevenire e a contrastare l’avvelenamento degli avvoltoi africani, un fenomeno che potrebbe portare all’estinzione della specie con un calcolo di diminuzione degli uccelli che varia dal 70 al 97%.
Non c'è che dire. Si tratta di numeri certamente allarmanti per chi ha a cuore il destino della specie, considerato anche che gli avvoltoi sono utilissimi per contrastare il diffondersi di epidemie, fungendo da veri e propri spazzini ed eliminando in brevissimo tempo le migliaia di carcasse di animali morti.

Nell'incontro, si è poi prlato del programma dell’Oasi Garzaia di Codigoro, che sarà articolato con i seguenti eventi:

Si parte il 24 marzo con “Ippogrifo a Primavera” organizzato da ASD Ippogrifo di Pomposa.

Il 30 marzo alle ore 21.00, in Garzaia, “L’Ora della Terra”, dove verranno spente tutte le luci per un’ora e si osserverà il cielo ammirando le stelle.

Il 10 aprile, trasferta a Ferrara in occasione di “A Tutto Pet”, nella sezione dedicata alla tutela del nostro territorio.

Il 10 maggio, porte aperte per la giornata dell’Oasi WWF, una domenica a contatto con la natura.

Il 15 giugno, la tradizionale “Passeggiata Notturna In Oasi”, a partire dalle 21.00, per ammirare le lucciole.

Con lo stand ed il gazebo WWF, la Garzaia sarà sempre presente alle varie sagre paesane nel territorio e a Pomposa Imperialis, rievocazione storica all’Abbazia di Pomposa.

La Garzaia è visitabile solo se accompagnati da un operatore del WWF.
Per informazioni e prenotazioni visite, chiamare la Dottoressa Sabrina Bulgarelli al Nr. 3493592339.


Condividi su:

Mappa

Altre notizie: