Comacchio e Lidi

Fervono i preparativi per le Barche Allegoriche

Fervono i preparativi per le Barche Allegoriche

Per la sfilata sull'acqua del 24 febbraio e del 3 marzo


Ci stiamo avvicinando alla data di domenica 24 febbraio, data nella quale comincerà (l’altra è quella del 3 marzo) l’attesissimo e spettacolare “Carnevale sull’acqua” di Comacchio

L’aria è già frizzante e i ragazzi ed i volontari delle varie associazioni, si stanno dando un gran da fare per ultimare le barche e tutte le coreografie che parteciperanno alla classica sfilata di barche allegoriche sui canali, momento questo sicuramente fra i più attesi di tutta la manifestazione del Carnevale, che quest’anno, lo ricordiamo, è giunta alla 8° edizione.

Siamo andati a trovare, sabato pomeriggio 9 febbraio,  proprio alcune delle persone che stanno allestendo le varie imbarcazioni nello spazio coperto messo a disposizione dalla amministrazione comunale.

Abbiamo visto con i nostri occhi le barche (alcune ancora in fase embrionale e qualcuna già quasi finita) e possiamo assicurarvi che quest’anno non mancheranno le sorprese. 
Con qualche persona, tra una spennellata di colore e l’altra, siamo riusciti a scambiare quattro chiacchiere. 

Una di queste è Alessandro, della Associazione Culturale H2O, intento con i suoi compagni a finire di preparare la barca che avrà come tema “La Corsa Più Pazza del Mondo”. 
La barca del gruppo H2O – ci spiega -, lo scorso anno si è classificata tra le prime sei imbarcazioni ed il tema era quello di “Indiani e CowBoys”. Quest’anno, proponiamo una barca con un allestimento completamente diverso e per noi l’importante non è vincere a tutti i costi, ma stare tutti insieme in compagnia, divertirci e sapere comunque di aver fatto un buon lavoro”. 

Bellini invece, fa parte della Associazione Nazionale Marinai di Italia e ci racconta che per questa nuova regata porteranno in sfilata la barca “ScoobyDoo”, mentre nella passata edizione erano in gara con “Super Mario Bros”.

Roberto Guidi e Simone Bonazza, del gruppo Marasue, ci confessano di essere un po’ in ritardo con la preparazione della barca, ma assicurano che non ci sono problemi ed il 24 febbraio (ed il 3 marzo) la gente potrà ammirare una barca bellissima che rappresenterà, come tema, le “Divinità della Grecia”. 

“Noi di Marasue – spiega Simone – ci dedichiamo alla realizzazione della barca da dopo la Befana. Prima siamo troppo impegnati con la preparazione dello spettacolo dove viene bruciata la Vecchia in Trepponti”.

Parteciperà alla sfilata anche il gruppo ASD Sea Curling di Tiziana Cestari che, per voce di Fabrizio Nordi, ci spiega la storia del “Grinch”, rappresentato dalla loro imbarcazione.
Il Grinch, vive nascosto nella montagna ed odia il Natale, ma, grazie ad una bambina del popolo “Non So Chi”, cambierà idea e restituirà a tutti i bimbi del paese i regali rubati in precedenza. Questo in sunto è il tema che verrà rappresentato dalla barca del Sea Curling.

Girando tra gli spazi, facendo attenzione a non inciampare tra attrezzi e materiali vari, incontriamo, intenti nel loro lavoro, due rappresentanti della Associazione Muovidea. Si tratta di Alberto Lealini e di sua moglie Renata Farinelli, occupatissima a ritagliare e dipingere gli addobbi da mettere nella barca dal nome “Andam a Sparpaioli”, che in italiano significa “Andiamo a Farfalle”. 

Tutte le Associazioni comunque (anche quelle che non abbiamo potuto incontrare e che non erano presenti) si stanno impegnando tantissimo per fare in modo che quest’anno il Carnevale di Comacchio sia ancora più bello, più spettacolare e più divertente degli anni passati. 

Siamo certi che tutti, ma proprio tutti, i volontari che si stanno adoperando per la riuscita della festa, faranno un grande lavoro di squadra per rendere il 24 febbraio ed il 3 marzo prossimi, due date indimenticabili.
Condividi su:

Mappa

Altre notizie: