Delta

Benvenuto al Nucleo di Protezione Civile Codigoro

Benvenuto al Nucleo di Protezione Civile Codigoro
Febbraio porta buone notizie per Codigoro, che presto avrà un suo Nucleo di Protezione Civile attivo sul territorio non solo in caso di emergenze e calamità naturali, ma anche in occasione di manifestazioni pubbliche, eventi di grande portata e attività di volontariato. 

Il Comune di Codigoro ha infatti ufficialmente siglato con il Nucleo Volontari Protezione Civile - Associazione Nazionale Carabinieri ‘Alto Ferrarese’ di Ferrara e con la sezione intercomunale del Delta dell'Associazione Nazionale Carabinieri due convenzioni che danno il via alla collaborazione tra i vari soggetti. 

La novità è stata presentata dal sindaco Alice Zanardi e dai vari rappresentanti dell'arma dei carabinieri, il maresciallo e comandante della stazione di Codigoro Giovanni Guagliumi, il capitano Andrea Coppi della Compagnia di Comacchio, Natale Marcello Gumina per il Nucleo Volontari Protezione Civile - Associazione Nazionale Carabinieri ‘Alto Ferrarese’ di Ferrara, Simone Seghi, Luciano Avantaggiato e Raffaele Forzatti per la Associazione Nazionale Carabinieri locale, che conta attualmente 15 volontari ed è pronta a formarne di altri, non necessariamente ex agenti dell'arma. 

Come illustrato da Zanardi, i volontari saranno impiegati in attività di supporto al Comune, in sorveglianza e controllo, servizi rivolti al cittadino e saranno inoltre dotati di un automezzo per gli spostamenti sul territorio. Per il sindaco, in qualità di rappresentante del Comune, non sono mancati i ringraziamenti e i complimenti dei presenti, "per la sensibilità dimostrata nel prendere in considerazione e finanziare il progetto". 

"Abbiamo riconosciuto la sua importanza per la comunità - dice Zanardi -, in quanto molti servizi per i cittadini potranno essere potenziati e migliorati, e in caso di emergenze che speriamo di non dover mai affrontare potremo contare sul supporto qualificato di volontari formati". 

Al Nucleo saranno destinati 10 mila euro in totale (a titolo di rimborso spese), di cui 6mila per le attività di supporto al volontariato e 4 mila per quelle specifiche di Protezione Civile. Il gruppo immagina come sua sede operativa ideale l'area dell'aviosuperficie di Valle Gaffaro, a pochi chilometri da Codigoro, per il quale utilizzo chiederà i relativi permessi alla Provincia di Ferrara. Inoltre, i volontari vorrebbero al più presto istituire un'unità cinofila al suo interno, molto utile in più contesti. 

La novità rende particolarmente felici i rappresentanti dell'Anc locale, che da mesi coltivano il sogno di questo Nucleo operativo. “Finalmente ci siamo - commentano Avantaggiato e Seghi -, è importante che la comunità sappia di poter contare su di noi". 
Condividi su:

Altre notizie: