Lodovico Antonio Muratori

Ludovico Antonio Muratori (Vignola, 21 ottobre 1672 – Modena, 23 gennaio 1750) è stato uno storico, scrittore, bibliotecario, erudito ed ecclesiastico italiano. Fu personaggio di primo piano nella costellazione dell'intellettualità settecentesca italiana. Da Wikipedia
31 Gen 2015 0 comment
(0 Voti)
 

Dal carattere buono, moderato, pio e signorile nonostante le umili origini, profuse il suo impegno in quasi tutti i campi della conoscenza, applicandosi ed esprimendosi sempre con impegno, vigore e responsabilità. Ciò gli permise di non guadagnarsi mai violente inimicizie, nonostante le numerose dispute in cui incorse. Viene ad oggi considerato il padre della storiografia italiana.

La formazione e l'amore per la conoscenza

Ludovico Antonio Muratori nacque a Vignola (provincia di Modena) il 21 ottobre del 1672 da famiglia contadina, dimostrò sin da fanciullo una forte volontà di conoscenza, di cui egli stesso diede testimonianza in una lunga lettera autobiografica composta all'età di 49 anni. Studiò grammatica a Vignola; poi, dal 1685, lettere umane a Modena nelle scuole della Compagnia di Gesù, quindi filosofia e diritto nel Collegio dei Nobili di San Carlo, conseguendo le lauree in entrambe le discipline, rispettivamente nel (1692) e nel (1694).

Si compì in questi stessi anni l'avvicinamento appassionato alla letteratura, alla storia, alle arti, per amore delle quali giunse alla promessa d'opporsi alle prospettive di una carriera opportunistica.

Si dedicò così volontariamente allo studio della lingua greca. Lesse con passione gli autori italiani e della classicità greca e romana, e se inizialmente fu ostacolato dalla ristrettezza di testi e strumenti, fu poi accolto favorevolmente dal bibliotecario ducale Benedetto Bacchini, storico d'orientamento maurino ma anche sincero cristiano in qualità di abate del monastero di San Pietro in Modena, e a cui Muratori testimoniò di dovere molto sia nel campo dello studio che in ambito religioso; al seguito del "maestro" si immerse nella letteratura patristica, più in generale ecclesiastica, religiosa, tessendo in pochi anni una fitta corrispondenza con i principali intellettuali bolognesi e modenesi.

Il momento della formazione si può dire per buona parte concluso al termine del soggiorno milanese presso la Biblioteca Ambrosiana, dove fu accolto nel 1695 in qualità di Dottore dal conte Carlo Borromeo, a cui peraltro il giovane fu segnalato dallo stesso Bacchini, e dove rimase cinque anni. La ricchezza dei testi ivi conservati nutrì l'inclinazione letteraria e filologica di Muratori, e assieme l'esigenza di verificare l'attendibilità delle informazioni. Di verità Muratori ebbe a parlare assai spesso: divenne la priorità da perseguire in ambito sia religioso sia storico, sempre con fede, ma anche a costo di scontrarsi con la tradizione più radicata.

Risalgono al periodo milanese, durante il quale, nel 1695, ricevette l'ordinazione sacerdotale, i primi veri impulsi allo studio del Medioevo, a cui si avvicinò rivoluzionando le precedenti analisi storiche d'impianto religioso, cattolico o riformato

Letteratura, religione e storia

Il duca di Modena, Rinaldo I d'Este, lo accolse offrendogli l'ufficio d'archivista e bibliotecario. L'Europa si stava preparando alla guerra di successione spagnola, e la capacità di orientarsi tra i documenti d'archivio era una qualità necessaria per potersi presentare al consesso delle potenze con eventuali rivendicazioni territoriali, come sarebbe accaduto in seguito riguardo alla questione delle valli di Comacchio. Modena venne tuttavia occupata dai francesi tra il 1702 ed il 1707; l'intero archivio appena riordinato dovette essere trasferito e fu Muratori a prendersene cura, dando corpo al contempo ai sogni di aggiornamento e rinnovamento della cultura e della tradizione letteraria italiana.

Accantonati gli studi sul Medioevo per inaccessibilità di fonti, stese I primi disegni della repubblica letteraria d'Italia (1703) e Della perfetta poesia italiana (1706) nonché un testo dal sapore estetico come le Riflessioni sopra il buon gusto intorno le scienze e le arti (1708), da cui emergono sempre più nitidamente un vivo spirito nazionale, la coscienza delle debolezze dell'Italia, la necessità di unificare la cultura per rivolgerla all'unico fine nobile: non l'onore, ma il bene comune.

Il 1708 segnò per Muratori, in occasione della cessione di Modena alla Francia dopo la reggenza austriaca, il ritorno all'indagine storica, la quale consolida le intuizioni di Muratori sul Medioevo. Richiesta dall'apertura della disputa fra la Santa Sede e l'Impero circa le valli di Comacchio, per dodici anni Muratori lavorò all'analisi storica e giuridica delle richieste delle parti e della casa d'Este sulla valle, difendendo queste ultime nella Piena esposizione dei diritti imperiali ed estensi (1712) e raccogliendo la documentazione sulle origini dei suoi signori nelle Antichità estensi ed italiane (1717).

Un terzo elemento, negli anni '10, contribuisce alla definizione piena della personalità di Muratori: l'amicizia con padre Paolo Segneri e il lavoro costante al fianco di questi nelle attività di carità e di formazione del clero instillarono in lui il desiderio di ricevere una parrocchia ove operare, esaudito nel 1716 al conferimento della prepositura di Santa Maria della Pomposa in Modena. L'esercizio religioso fu intenso e lo assorbì nella vita quotidiana affiancandosi al lavoro intellettuale. Restaurò la chiesa affidatagli, creò in Modena la compagnia della Carità per l'assistenza ai bisognosi, e incrementò la produzione di testi di carattere religioso iniziata nel 1714 con il De ingegnorum moderatione in religionis negotio.

La maturità e le grandi opere

Nei venti anni compresi tra 1723 e 1743 Ludovico Muratori compendiò, seguendo l'invito degli amici tra cui Apostolo Zeno, il frutto delle immense ricerche storiche e letterarie in 38 volumi divisi fra 3 grandi opere: i Rerum Italicarum Scriptores (1723-1738), le Antiquitates Italicae Medii Aevi (1738-1743) e il Novus Thesaurus Veterum Inscriptionum (1738-1743), e non perse le forze e la volontà di pubblicare, nell'ultimo decennio, la prima grande storia d'Italia, dall'era volgare ai suoi tempi: gli Annali d'Italia (1743-1749).

Anche in ambito religioso non cessò di produrre: seguirono dunque ancora il De Superstitione Vitanda (1732-1740), con cui rilanciò le tematiche del De Ingeniorum Moderatione e condannò gli eccessi di culto come il voto sanguinario. Si espresse sul Cristianesimo primitivo di matrice gesuita importato nelle Americhe con il saggio Cristianesimo felice nelle missioni de' padri della Compagnia di Gesù nel Paraguay (1743-1749). Ma soprattutto vige l'imponenza della De regolata devotione de' cristiani, opera cardine del settecento religioso italiano, esempio alla prassi di Papa Benedetto XIV (ovvero Prospero Lambertini), e in cui ritroviamo la sintesi dell'apporto razionale alla religione, al culto ed alla vita pratica dei cristiani.

Non mancarono frutti di un impegno religioso ed intellettuale anche sul piano civile, ove, intravedendo l'esigenza dei tempi di muovere ad un più concreto bene pubblico, ribadisce il valore dell'educazione, della scienza, delle riforme, della religione stessa, della giurisprudenza benché da riformare. Ecco venire alla luce dunque La filosofia morale spiegata ai giovani (1735), il saggio Dei difetti della giurisprudenza (1742-1743), il trattato Delle forze dell'intendimento umano o sia il pirronismo confutato (1745), il saggio sulla Pubblica Felicità (1749), l'ultima opera di Muratori, il suo trattato di filosifia politica. Il Della pubblica felicità vede la luce l'anno successivo alla stampa dell'Esprit des lois di Montesquieu, il manifesto di filosofia politica del settecento, e costituisce opera capitale del pensiero politico italiano dello stesso secolo. Oltre ad affrontare con singolare lungimiranza i temi dell'educazione popolare, dell'igiene pubblica, persino delle attività ginniche, due capitoli dell'opera dedicati all'amministrazione dell'agricoltura costituiscono il primo saggio di politica agraria della letteratura europea, l'ultima prova della vastità degli orizzonti esplorati, nel corso di una vita di rara operosità, dallo studioso modenese [1].

Molto importante fu anche la sua influenza nel modo forense, infatti scrisse due testi molto importanti che trattavano di diritto:

1726: scrisse una lettera, nota con il nome di “De codice carolino sive de novo legum codice instituendo” a Carlo VI invitandolo ad una semplificazione autoritaria del diritto attraverso una selezione riduttiva ed una concentrazione delle leggi in un piccolo tomo ufficiale. Tale lettera non fu mai presa in considerazione e rimase inedita fino alla pubblicazione nel 1935 da parte del Donati.
1742: pubblica un importante trattato sul diritto con il nome di “Dei difetti della giurisprudenza” .
La fama all'estero

Il Muratori fu molto apprezzato dagli eruditi dell'epoca; ad esempio, De Brosses, passando da Modena nel suo viaggio di ritorno, lo volle incontrare di persona, e ne rimase entusiasta. A Roma, De Brosses aveva anche conosciuto un altro grande erudito, il Ficoroni, ma non andarono d'acordo perché il Ficoroni era sordo e non lo lasciava parlare.

Bibliografia

Luigi Tosti, Ludovico Antonio Muratori, in "Poliorama Pittoresco", n. 13 del 10 novembre 1838, pp. 103-105.
Gaetano Valeriani, Lodovico Antonio Muratori, in "L'Omnibus Pittoresco", n. 44 del 14 gennaio 1841, pp. 345-346.
Sergio Bertelli, Erudizione e storia in Ludovico Antonio Muratori, Napoli, 1960.
Il soggetto e la storia, biografia e autobiografia, in L. A. Muratori, Atti della 2. giornata di studi muratoriani (Vignola, 23 ottobre 1993), L. S. Olschki, Firenze, 1994.
Giulio de Martino, Muratori filosofo: ragione filosofica e coscienza storica in Lodovico Antonio Muratori, prefazione di Mario Agrimi, Napoli, Liguori, 1996. ISBN 88-207-2649-1

Informazioni aggiuntive

Start from: Get directions Show Street View

Articoli correlati (da tag)

Altro in questa categoria: « Remo Brindisi Laura Fogli »
cache/resized/330b8ced24601a689d7a1e72742bbba1.jpg
Nella ricorrenza del 160° anniversario della nascita di Antonio Cavalieri Ducati, domenica 7 aprile p.v, alle ore ...
cache/resized/3d8fc139811196a068b5de851f48074b.jpg
Di antica e nobile famiglia comacchiese, a spese del Municipio di Comacchio studiò a Ferrara e Bologna. Professore di ...
cache/resized/5b99abd067df0415c8cbbc9b75749ae5.jpg
Luca Danesi (o Danese) nacque a Ravenna il 21 agosto 1598 e morì a Cento il 29 settembre 1672. Studiò inizialmente ...
cache/resized/4495dc931fc1bc9b40516e304168557d.jpg
Nel 2000 si iscrive all'Accademia della Canzone di Sanremo, ma non supera le selezioni quindi non viene ammesso nella ...
cache/resized/35c16b8ed08bec8e69a75db845c38aab.jpg
Marco Fabbri ha 29 anni, è laureato in Scienze Politiche con specializzazione in Criminologia Applicata alle ...
cache/resized/4e64ddc45ddfab90099d3cd23fd6262c.jpg
Raimondo nasce da una famiglia "possidente", il pa­dre Ilario è consigliere e assessore in varie legislature del comune ...
cache/resized/455db7bfbd20f31c694f3cb386fb821e.jpg
Una vera e propria icona dello sport comacchieseEcco come la descrive con particolari e score wikipediaLaura Fogli ...
cache/resized/a6705ade3fb6a1d4c9c10a8d71c35fe7.jpg
Fu l'interprete della pellicola LA DONNA DEL FIUME, girato interamente a Comacchio nel 1955. Questa la scheda del film: ...
Servizi
cache/resized/59f834856ad590eff26d29234de56e3a.jpg
Thermae Oasis, le Terme di Comacchio,centro termale convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale e con INAIL. Unico nella provincia di Ferrara, con le sue cure termali, è un centro benessere situato nel parco del Delta del Po a Lido delle Nazioni, a pochi passi dal mare.Tra il verde del ...
cache/resized/0181adeea6271b4f4a1d2f2f13ea9487.jpg
E’ un punto di riferimento per la provincia di Ferrara per l’acquisto di elettrodomestici, casalinghi e accessori per la casa. Da oltre dieci anni in questo settore, l’azienda vanta servizi di prim’ordine anche per la fornitura di assistenza per i propri clienti. Antenne paraboliche, ...
cache/resized/ef7c3857534f52c167c9363dcb73b554.jpg
MOBILI CARLI – LA TRADIZIONE AL SERVIZIO DELL’INNOVAZIONE L’attività è stata fondata a Porto Garibaldi (FE) nel 1958 da Carli Enrico, il quale, da buon falegname, ha deciso di aprire il primo negozio di mobili della zona.Il testimone è poi passato alla figlia Lorena, la quale, tutt’ora, porta ...
cache/resized/976dfeb843c2fa365487ab6168194772.jpg
Il Globo è un'azienda a Comacchio specializzata nella vendita di articoli per la casa, reti, materassi e forniture per strutture alberghiere. Il negozio propone alla clientela una vasta gamma di materassi disponibili in diversi materiali e modelli per adattarsi alle esigenze specifiche della ...
cache/resized/4e2f0e2589ac31cfe281167f2e42b673.jpg
Lavori e hai poco tempo per il tuo amico a quattro zampe? Lo lasci solo in casa o vuoi uscire con gli amici? Non lasciarlo solo, chiama il 3483840629, potrai parlare con Simona, il mio amore per gli animali sarà al tuo servizio.Cosa aspetti? Non lasciare solo il tuo amico!
cache/resized/60e6ee8eb6fa5ba0d2195bee4dd44ad6.jpg
Cerchi Idee originali per farti ricordare? Les Cadeaux a Comacchio è il negozio di articoli da regalo, bijoux e bomboniere che fa per te. Solo da Les Cadeaux trovi una vasta scelta di articoli tutti da scegliere e personalizzare per rendere unico ogni tuo evento e per regali sempre ...
cache/resized/6aa85d4efcaf8e62cd02a68bdd633405.jpg
Un paio di jeans alla moda? Un una felpa griffata, cerchi un nuovo stile un nuovo look ? Visita i nostri punti vendita per trovare la moda che cerchi. Personale attento e preparato ti consiglierà il capo di abbigliamento che meglio si addice al tuo stile. The Beach Estensi lo trovi:   ...
cache/resized/6f730f5bc27d4424a3a6207b96690670.jpg
PUNTI DI IMBARCO: porto canale di Porto Garibaldi.PERCORSI: dal porto Canale di Porto Garibaldi, lungo la costa sino alla Sacca di Goro, con sosta all’Isola dell’Amore (circa 45 minuti), proseguendo verso il Po della Donzella e la Sacca degli Scardovari. Possibilità di organizzare cerimonie, ...
consigliati
cache/resized/76d46896c1f544db100b63fba1298337.jpg
Si torna a parlare di mercatino, di passeggiate di curiosità per scoprire tra le cose e gli oggetti proposti possa essere rinvenuta una particolare mercanzia da portare a casa. Torna la voglia di visionare questi spazi per scovare cimeli nascosti di valore. Capita spesso di trovare tra i banchi ...
cache/resized/a0021b27b3c17bac86822b1565e7f461.jpg
La partenza ufficiale dei mercatini serali nella costa comacchiese durante la stagione estiva non è stata ancora fissata, siamo in attesadelle relative autorizzazioni rilasciate dall’amministrazione comunale che consentano l’impiego del suolo pubblico nelle rispettive aree di mercato. Questa ...
cache/resized/34f63a483d171fd40f097862c251f608.jpg
Chiuso dal 7 al 15 Gennaio, nel mese di Novembre e tutti i Lunedì - Ad Agosto aperto tutti i giorni La Barcaccia è una ...
cache/resized/d3e66759853f7f5c9d7f610bcf6c7c84.jpg
Situato nel lungomare di Porto Garibaldi in Viale dei Mille, 28 il Ristorante “Sole”è da sempre un punto di riferimento ...
cache/resized/9e2309eb4ea1535b33cfdd1ee02f1acd.jpg
Nei pressi del Lago delle Nazioni una meta obbligata per chi vuol mangiare pesce di qualità  cotto dalle mani ...
cache/resized/23d7c9f77cdf421d4a243aefe80c2c59.jpg
...Seduti comodamente ai tavoli della barca terrazza della Comacina si può ammirare riflessa nelle acque la storica ...
cache/resized/65c08dc2226915b074e16d42dbc6ee0b.jpg
Una carta con scelta ampia, le specialità di pesce e di carne e, perchè no, una buona pizza, anche con pasta ...
cache/resized/d7c8c4aed5aaaaee4b9614e6bcd34d3f.jpg
Il Bagno Virna del Lido di Spina (n. 56) in Via Spiaggia, dispone di 130 ombrelloni a disposizione della propria ...
cache/resized/e0821157e7c5df5ca2252223190a2366.jpg
La più antica Osteria di Comacchio con prodotti tipici della cucina locale, frutto dell'amore e della passione per la ...
cache/resized/077d6df1e34acd2c4604860650da5e9f.jpg
La Pescheria nacque all'inizio degli anni '80 come bar, quattro anni dopo si trasformò in tavola calda; l'apprezzamento ...

spotcomacchio

Comacchio incontri
Comacchio.it  by
Comacchio Incontri
P.I.01654650389
Darsena

spotweb

Delta Input
  • Prev
L’unità di intenti siglata con la direzione di “Ravenna Festival”, rassegna culturale di altissimo spessore, giunta
Queste le regole di sottoscrizione che vi consentiranno di entrare a far parte del circuito web della Costa Emiliana,
Da anni con la sua famiglia si occupa di pesca e da qualche tempo di escursioni fluviali - naturalistiche alla
Motoscafo Alessio, con portata max di 19 passeggieri, è la nostra barca usata per le visite classiche del Delta del Po.
Dopo il grande successo dello scorso anno, torna la seconda edizione di COMACCHIO SUMMER FEST – dal tramonto ...
INAUGURAZIONE DELLA PRIMA MOSTRA PITTORICA DELLA STAGIONE ESTIVA 2015 NELLA ANTICA PESCHERIA SEICENTESCA.  
Lido di Pomposa (località Sagano) a partire dalle ore 21.30 Condurranno la serata i DJ di Radio 105. Chiara
Dal 10 al 28 Giugno a Ferrara presso il Centro Sportivo Frutteti in via del Salice nr. 15, 1° Torneo I-Play Città di
Comune di Comacchio
Emilia Romagna Ferrara Terra e Acqua Delta2000 Comacchio Turismo Associazione l'Alba Consorzio Lido degli Estensi Consorzio Lido delle Nazioni Associazione Spina Consorzio dei Lidi Pomposa e Scacchi Consorzio di Comacchio Cooperativa Stabilimenti Balneari Volano

Affari immobiliari

Stabilimenti balneari

  • Bagno Sole
    Situato nel lungomare di Porto Garibaldi in Viale dei Mille, 28 il Ristorante “Sole”è da sempre un punto di riferimento per chi vuole assaporare specialità…
    Leggi tutto...
  • Bagno Onda Blu
    Bagno Onda Blu è una struttura balneare attrezzata e accogliente. La sua posizione strategica, la meravigliosa cornice paesaggistica e i servizi offerti lo rendono uno…
    Leggi tutto...
  • Bagno Calypso
    Il Bagno Calypso è dotato di strutture particolarmente curate che contribuiranno a lasciare un ricordo indimenticabile delle vostre vacanze al Lido degli Estensi. 
    Leggi tutto...
  • Bagno Ristorante Bologna
    A Porto Garibaldi non si può evitare un assaggio di quei piatti che sono diventati ormai famosi nel mondo come l'anguilla ai ferri, o il…
    Leggi tutto...
  • Bagno Trocadero
    E’ il numero 39 che contraddistingua questo stabilimento balneare situato al Lido di Spina in Via Vene di Bellocchio, 21. Questo stabilimento balneare viene citato…
    Leggi tutto...

Shop

Template Settings

Color

For each color, the params below will give default values
Blue Brown Green Pink Violet
Layout Style
Select menu